Qualità dell'aria, i risultati della campagna di monitoraggio Arpav ad Albignasego

Dalle misure effettuate emerge che i parametri critici sono gli stessi che meritano particolare attenzione a livello provinciale: l’ozono nel periodo estivo, le polveri fini PM10 e il benzo(a)pirene, specie nel periodo invernale

La campagna di monitoraggio della qualità dell'aria Arpav si è svolta ad Albignasego in via Donatello dal 3 ottobre al 22 novembre e 2019 e dal 23 aprile all'11 giugno 2020 in una zona di fondo urbano vicina all’Ipercity, a 130 m circa Sud-Est rispetto alla Strada Battaglia.

I risultati

Dalle misure effettuate emerge che i parametri critici sono gli stessi che meritano particolare attenzione a livello provinciale: l’ozono nel periodo estivo, le polveri fini PM10 e il benzo(a)pirene, specie nel periodo invernale. Gli altri inquinanti misurati, quali il monossido di carbonio, il biossido di zolfo, il benzene e il biossido di azoto, risultano sempre entro i limiti di legge. Nel corso della campagna di misura complessiva le condizioni meteorologiche sono state generalmente favorevoli alla deposizione o alla dispersione degli inquinanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La relazione

La relazione completa è disponibile a questo link.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Caccia senza licenza e in giorno di silenzio venatorio: denunciato 71enne

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, il prof. Ursini difende Andrea Crisanti: «Parole sgradevoli dal professor Palù»

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

  • «Non ho la mascherina perché non riconosco la legge italiana»: scatta la multa di 400 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento