Montegrotto, via i lampioni a sfera di via Tiberina: nuovi Led a basso consumo 

Come previsto dal piano di efficientemente energetico del Comune sampietrino sono stati sostituiti i vecchi corpi illuminanti che, oltre che dispendiosi, erano ormai anche stati giudicati instabili da una perizia depositata in Comune

I vecchi lampioni a sfera sono stati sostituiti

Nuovi lampioni a Led  basso consumo energetico illuminano  via Tiberina a Montegrotto Terme. Come previsto dal piano di efficientemente energetico del Comune sampietrino sono stati sostituiti i vecchi corpi illuminanti che, oltre che dispendiosi, erano ormai anche stati giudicati instabili da una perizia depositata in Comune.

Lampioni a sfera

«Di certo - afferma il consigliere comunale Omar Turon che ha seguito i lavori - avevano un loro fascino i vecchi lampioni a sfera marca Rossi, ormai un pezzo vintage fuori produzione, che da 40 anni illuminavano via Tiberina. Tuttavia le sfere pesanti 25 chili, poste a 4 metri di altezza erano ormai diventate instabili a casa del logoramento delle viti di fissaggio e anche i tirafondi di fondazione erano ormai arrugginiti e lesionati.  Nel tempo, tra l’altro, i frequenti guasti e dispersioni nell’impianto che in alcune sue parti non è a norma hanno creato forti disagi a residenti e commercianti. Per questo, perseguendo anche l’obiettivo di un risparmio energetico e del rinnovamento dell’arredo urbano, abbiamo deciso di sostituirli tutti». Questo intervento fa parte di un progetto più ampio che prevede, a breve, la sostituzione dei corpi illuminanti dei viali principali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Led

L’intervento è finanziato con le somme extraconone , un plafond del 10% a disposizione dell’Amministrazione sul canone di affidamento dell'illuminazione pubblica da dedicare investimenti per il miglioramento e l'efficientamento energetico, previste dal contratto con il gestore: «Sostituendo il corpo illuminante con apparecchi di alta qualità  - afferma Turlon - si genera un risparmio  del 50% sul canone del singolo punto luce. Questo risparmio ritorna a beneficio dell’Amministrazione comunale perché riduce il costo per gli investimenti nel canone annuo». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Questa cosa non dura due settimane, abbiamo un progetto che arriva a maggio 2021»

  • Coronavirus, il prof. Ursini difende Andrea Crisanti: «Parole sgradevoli dal professor Palù»

  • Coronavirus, Zaia: «Ho l'impressione che questo Dpcm sia solo un "riscaldamento a bordo campo"»

  • Incidente a Legnaro, investito un pedone sulle strisce: portato in ospedale con codice rosso

  • Coronavirus, Zaia: «La situazione di oggi è sopportabile, quella di domani non lo so»

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e nel Veneto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento