menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pietro Greco

Pietro Greco

Università in lutto: è scomparso Pietro Greco, tra i principali giornalisti scientifici d'Italia

Era caporedattore de Il Bo Live. Rizzuto: «Una notizia che ci sconvolge, inaspettata. A piangere Pietro Greco non è solo l’Università di Padova, ma l’intero mondo della scienza e della comunicazione»

È scomparso venerdì 18 dicembre a causa di un malore improvviso il 65enne Pietro Greco, caporedattore de Il Bo Live e tra i principali giornalisti scientifici d'Italia.

Rosario Rizzuto

Una grave perdita per l'Università di Padova, come ricorda il rettore Rosario Rizzuto: «Una notizia che ci sconvolge, inaspettata. A piangere Pietro Greco non è solo l’Università di Padova, ma l’intero mondo della scienza e dei media italiano, e non solo. Giornalista autorevole, fine intellettuale, Greco, con i suoi scritti e il suo operato, lascerà una traccia indelebile nella comunità scientifica internazionale che ne ha sempre riconosciuto il valore. Come caporedattore de Il Bo Live, insieme al direttore Telmo Pievani ha seguito e portato al successo la nascita del magazine online, grazie anche al lavoro di una redazione per la quale lui era una guida sicura, affidabile. Una grave perdita per l’Ateneo, che si stringe attorno alla famiglia e agli amici in questi tristi momenti».

Telmo Pievani

Aggiunge Telmo Pievani, Delegato al Progetto Comunicazione istituzionale dell’Università di Padova: «Con Pietro Greco perdiamo un maestro del giornalismo scientifico italiano, un uomo che ha lottato per tutta la vita per creare una cittadinanza scientifica diffusa e per dare valore sociale e culturale alla scienza. Era una persona di rara dolcezza, di fine intelligenza e arguta mitezza, che univa la pacatezza dei modi e dei toni al rigore dell'analisi e della militanza. Dalla velocissima carriera nelle pagine scientifiche de L'Unità alla creazione del Master in comunicazione della scienza della SISSA di Trieste, dall'impegno per la Città della Scienza di Napoli alla sua intensa attività come autore di libri, Pietro aveva accumulato un'esperienza e un'autorevolezza straordinarie, che non faceva mai pesare. Il suo appassionato e generoso contributo come caporedattore de Il Bo Live in questi anni è stato un privilegio e un regalo che ha donato all'Università di Padova e che resterà per sempre nei cuori di chi ha avuto la fortuna di lavorare con un intellettuale e un uomo della sua levatura».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento