Coronavirus, morto il ristoratore Sergio Tasinato

È mancato improvvisamente a 68 anni Sergio Tasinato, titolare della storica trattoria Da Oci a Faedo, che conduceva assieme alla moglie Susanna

È mancato improvvisamente a 68 anni Sergio Tasinato, titolare della storica trattoria Da Oci a Faedo, che conduceva assieme alla moglie Susanna. L'imprenditore è risultato positivo al tampone una settimana fa, non aveva patologie pregresse, e la malattia si è aggravata improvvisamente nella giornata di sabato quando è entrato in terapia intensiva a Schiavonia.

Sergio Tasinato

La piccola trattoria era sorta nei primi anni del dopoguerra, grazie all’iniziativa del papà Dante, associato storico anche di Confcommercio Ascom Padova dal 1975, che aveva poi ceduto l’attività al figlio nel 1993. E Sergio aveva mantenuto viva con passione e semplicità la storicità della tipica cucina veneta, utilizzando con sapienza i prodotti del territorio, abbinando il piacere di una degustazione felice con il calore dell’atmosfera familiare immersa nella magia del territorio euganeo. E che il piacere della buona convivialità fosse il primo obiettivo per Sergio traspare dalla frase scelta per commentare il locale nel sito della Trattoria Da Oci, un pensiero di Virginia Woolf che recita “Uno non può pensare bene, amare bene, dormire bene, se non ha mangiato bene.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento