rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Attualità

Anagrafe, gli uffici di Mortise si spostano a Forcellini e amplia gli orari di apertura

Era aperto solo due mattine a settimana e da tempo l’obiettivo dell’Amministrazione era quello di avere tutti gli sportelli anagrafe ad orario pieno

Dal 5 giugno l’Anagrafe di Mortise chiuderà e si sposterà nella nuova sede di via Boccaccio, aumentando però gli orari di apertura, che saranno uniformati a tutti gli uffici dell’anagrafe in città. Lo sportello di Mortise era aperto solo due mattine a settimana e da tempo l’obiettivo dell’Amministrazione era quello di avere tutti gli sportelli anagrafe ad orario pieno. Per farlo si è reso necessario spostare il servizio da Mortise a Forcellini, sempre nel Quartiere 3.

Gli orari dei 4 sportelli 

- Anagrafe Centrale  

Piazza dei Signori, 23  

- Anagrafe Arcella  

Viale Arcella, 23 (secondo piano)  

- Anagrafe Guizza  

Via Guasti, 12/c  

- Anagrafe Forcellini  

Via Boccaccio, 80  

E tutti avranno i seguenti orari di apertura:  Lunedì: 8.15 - 13.00, Martedì: 8.15 - 17.00, Mercoledì: 8.15 - 13.00, Giovedì: 8.15 - 17.00, Venerdì: 8.15 – 13.00.

Benciolini

Francesca Benciolini, assessore all’anagrafe e decentramento commenta: «Spostiamo un servizio per ampliarlo e renderlo più accessibile, in un momento in cui, grazie alla possibilità dei certificati online e delle autocertificazioni, le anagrafi sono sempre meno un luogo di elevata frequenza per le singole persone. Spostando gli uffici in via Boccaccio, questo ufficio si collega ad altri servizi lì offerti, creando così un unico punto di riferimento per il Quartiere 3 e rendendo possibile l'ampliamento degli orari. Abbiamo presentato alla Consulta 3A il progetto ed una delle principali preoccupazioni emerse era quella che gli ambienti dove oggi ci sono gli uffici dell’anagrafe a Mortise, sopra La Corte, rimanessero non presidiati. Ma con grande piacere posso annunciare che l’intenzione è quella di creare proprio lì la seconda Casa di Quartiere della città, e mi fa piacere annunciarlo il giorno dopo l’inaugurazione ufficiale della Casa di Quartiere dell'Arcella. Il presidio attuale, con uffici aperti solo due giorni, era carente, mentre con la casa di Quartiere arriveremo ad avere un luogo vivo, di riferimento per tutti e tutte»