rotate-mobile
Attualità

Chiude la contestata mostra del Canaletto, Mosco: «Adesso un concorso per dirigere i musei»

L'esperta Anna Kowalczyk aveva sentenziato considerando dei falsi alcune opere esposte

«Sta per chiudere la tanto discussa e contestata mostra agli Eremitani dal titolo “All’ombra di Canaletto. Paesaggi e Capricciose invenzioni del 700 veneziano”.  Questo mi permette di riportare l’attenzione su un' importante questione ancora aperta: la Direzione dei Musei Civici. È da lungo tempo che noi della Lega e anche altre forze politiche di maggioranza e di opposizione e gli intellettuali di questa città chiedono che venga indetto un concorso pubblico per individuare con trasparenza un direttore che sia all'altezza del ruolo. L' amministrazione purtroppo non ha provveduto». A polemizzare contro l'amministrazione è Eleonora Mosco, consigliera comunale della Lega, che sul tema si era già espressa in passato, quando sulla mostra sono state gettate più ombre che luci. 

La scelta della direzione

«La scelta della Direzione di realizzare questa mostra ha avuto una durissima stroncatura da parte di una delle più importanti esperte di Canaletto - prosegue Mosco - con addirittura l'intervento del sottosegretario Sgarbi, ed ha leso l'immagine del museo finendo su quotidiani locali e nazionali recando grave danno alla sua identità. L'esperta Anna Kowalczyk ha dichiarato che “non è certamente eseguito all’ombra di Canaletto il dipinto espostogli a fianco che con Canaletto condivide soltanto il formato verticale e la presenza di un colonnato, mai in rovina; quest’opera la cui materia smaltata richiama la seconda metà dell’Ottocento, forse francese, è qui data senza ritegno a Francesco Guardi. Le tre tele di fronte, dalle tonalità grigiastre, presentate come Giacomo Guardi sono un’altra offesa al grande veneziano: appartengono in modo inequivocabile alla mano di un copista moderno”. Siamo consapevoli del grande ottimo lavoro che l'assessore Colasio sta facendo in questi anni, ma chiediamo un intervento chiarificatore urgente per la gravità di quanto accaduto e per comprendere come intenda agire l'assessore in relazione al concorso pubblico per l'individuazione di un direttore».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude la contestata mostra del Canaletto, Mosco: «Adesso un concorso per dirigere i musei»

PadovaOggi è in caricamento