rotate-mobile
Attualità Portello

Movida, al Portello tornano in azione gli street tutor. Nel weekend saranno nelle piazze

Sono 18 gli Street Tutor che hanno preso servizio e che saranno presenti nelle zone più calde della città, fino a fine luglio

Come era stato annunciato dall'assessore alla sicurezza del Comune di Padova, Diego Bonavina, ecco in azione gli Street tutor nelle piazze e al Portello. Lo hanno fatto la sera del 17 maggio, in una delle aree maggiormente frequentate dai giovani. 

Street tutor

Gli operatori in azione questa notte erano già stati assunti la scorsa estate dall'amministrazione, dopo le tante proteste dei residenti, soprattutto quelli del centro storico. Sono 18 gli Street Tutor che hanno preso servizio e che saranno presenti nelle zone definite più, calde fino a fine luglio. Operativi dalle 23 alle 3 di notte, sono chiamati a monitorare la situazione e a dialogare con i ragazzi, avvisando direttamente le forze dell'ordine solo in caso di necessità. La scorsa estate sono il loro operato è stato utile per gestire situazioni che avrebbero potuto degenerare, per questo si è deciso, dopo l'esperimento dell'estate passata, non solo di confermare ma di strutturare questo tipo di iniziativa. 

Bonavina

L’assessore Diego Bonavina spiega: «E' iniziata ieri sera dal Portello l'attività degli Street Tutor che proseguirà fino a fine luglio con la presenza di 10 operatori al mercoledì sera (appunto al Portello) e 8 operatori nelle Piazze al venerdì sera e al sabato sera, sempre con orario 22.30/3.00. Il personale, altamente qualificato, ha già iniziato l'opera di sensibilizzazione nei confronti dei cittadini, in particolare degli studenti universitari, i quali, provenienti per lo più da fuori città, non sono a conoscenza dei regolamenti comunali. Già ieri sera ho potuto constatare l'interesse dei ragazzi ad essere informati, anche tramite delle locandine plastificate riportanti il regolamento di Polizia Urbana, scaricabile anche in loco tramite un apposito QRrcode. Stessa informazione anche nei confronti degli esercenti che hanno apprezzato l'iniziativa, affiggendo fuori dai locali le indicazioni fornite dagli Street Tutor. La novità importante, rispetto alle precedenti edizioni, è che il personale non si limiterà al controllo di Piazza dei Signori, ma si estenderà anche alle vicine Piazza Capitaniato, Piazza Duomo e Ghetto. Sono consapevole che l'attività degli Street Tutor non possa essere considerata come la soluzione di tutti i problemi ma, unitamente a tutte le altre iniziative messe in campo dalla nostra Amministrazione, è sicuramente importante per cercare di contemperare le esigenze di tutti. La delocalizzazione delle attività commerciali e le ordinanze emanate ne sono un esempio chiarissimo: in particolare, il divieto di vendita di bevande alcoliche da asporto dopo le ore 20.00 ha di fatto migliorato clamorosamente la situazione ambientale. Ieri sera, ad esempio, il Portello si presentava nella sua veste migliore, senza cocci di bottiglie sparse in giro e con la musica assente dopo le ore 22.00. Oltre 70000 studenti universitari sono un patrimonio enorme per la nostra città ma non dimentichiamo certamente anche il legittimo diritto dei residenti al riposo notturno. Credo che l'educazione, anche attraverso l'utilizzo gli Street Tutor, al rispetto delle regole sia l'unica strada realmente perseguibile»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida, al Portello tornano in azione gli street tutor. Nel weekend saranno nelle piazze

PadovaOggi è in caricamento