“I am Banksy”, e invece è Kenny Random: il mistero del murale apparso in pieno centro

“Impresso” nella notte nel ghetto di Padova, rappresenta il “sognatore nero” con tanto di firma “fake”

Il finto murales di Banksy fatto da Kenny Random

Calmi, non vi agitate. Meglio dirvelo subito, qualora non l’abbiate già capito: è un “fake”. Perché sarà anche firmato Banksy, ma l’autore è Kenny Random: il writer padovano colpisce ancora, e questa volta tira in ballo nientemeno che il “mostro sacro” della street art, che di recente ha lasciato il segno a Venezia.

Kenny Random Banksy 2-2

Il murale

Il murale è apparso in via Fabbri, in Ghetto a Padova, facendo trasalire più di un appassionato. Ma che si tratti di una “burla” è evidente. Primo indizio che non sia un vero Banksy? La presenza del “sognatore nero”, personaggio chiave delle opere di Kenny Random. Aggiungeteci il topolino che in basso sorregge un mini-cartello con scritto “You lie” (“Tu menti”), e il gioco è fatto...

Kenny Random Banksy 3-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • Maxi-incendio ad Albignasego: a fuoco l'ex In Bloom, una persona intossicata

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Tamponi rapidi, salgono a trenta le farmacie padovane aderenti all'iniziativa: l'elenco completo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento