menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid: il Network Euganeo a sostegno delle famiglie di Abano e Teolo

Attivo uno sportello con una équipe di professionisti al lavoro per orientare e sostenere le famiglie con figli dai 5 ai 14 anni che stanno attraversando un momento di difficoltà

È disponibile gratuitamente per le famiglie di Abano e Teolo, con minori dai 5 ai 14 anni, il servizio promosso dal progetto Network Eugeneo, progetto selezionato da “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile partecipato anche dai Comuni di Abano e di Teolo. Le famiglie possono contattare lo sportello per avere ascolto, orientamento ai servizi presenti sul territorio, sostegno ai genitori e, nei casi se ne riscontrasse la necessità, potranno accedere ad un percorso di terapia individuale, di coppia e familiare.

Ripercussioni

L' impatto che lo scoppio della pandemia ha avuto sulla società intera e sui sistemi familiari è sicuramente significativo. È ancora presto per predire quali saranno le ripercussioni a lungo termine di tale esperienza ma alla seconda ondata di covid iniziano ad emergere alcuni studi che mettono in evidenza con chiarezza una situazione di difficoltà per le famiglie italiane. In particolare alcuni studi hanno dimostrato che il livello di gravità dei comportamenti disfunzionali dei bambini e dei ragazzi correla in maniera statisticamente significativa con il grado di malessere circostanziale dei genitori. Potrebbe essere utile quindi per le famiglie chiedere un supporto in questo periodo particolarmente delicato.

Equipe di professionisti

L'equipe di professionisti, con alle spalle anni di esperienza in campo psicologico e di terapia familiare, afferisce alla cooperativa Progetto Now, aderente al Network Euganeo. Il servizio lavora in collaborazione con i servizi sociali dei comuni di Abano e Teolo e con la rete dei servizi territoriali. Per accedere al servizi proposti è sufficiente accedere alla linea telefonica dello sportello di primo contatto (392 5444867 – dott.ssa Mara Pavesi) per concordare gli incontri di consulenza con un professionista. Al termine della consulenza verrà consigliato il percorso e il professionista più adatto per affrontare le difficoltà individuate. La consulenza aiuterà la famiglia a trovare la soluzione più adeguata (psicologica o educativa). In ogni caso si cercherà di concordare una risposta che venga incontro al bisogno della famiglia, ed in particolare del bambino, di ritrovare il benessere e l’equilibrio familiare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento