rotate-mobile

Storia di Nicolae, che ha corso libero partendo dal Due Palazzi

Insieme ai più di ventimila partecipanti alle varie gare della Padova Marathon anche un detenuto del carcere di Padova. Era da più di vent'anni che non accadeva

Ha cominciato ad allenarsi con Paolo, il volontario che lo ha accompagnato anche oggi, da un paio d'anni. Ha così ottenuto dai giudici e dal carcere il permesso di poter partecipare alla grande kermesse sportiva patavina. «In permesso premio dalla detenzione in carcere, le autorità hanno deciso di concerdergli questa splendida possibilità», racconta Paolo, il volontario con il quale si allea. «L'associazione di cui faccio parte si chiama Operatori volontari in cacere. Ci sono anche altri detenuti che meriterebbero di partecipare». Racconta Nicolae: «Ci siamo allenati una volta a settimana da circa due anni. E' la mia prima maratona. Ho avuto, correndo, tanta energia e adrenalina. Mi sono sentito come mai fossi andato dentro». Era da più di vent'anni che un detenuto non partecipava alla manifestazione. «Lo sport è sempre una buona risposta», ci ha detto Paolo prima di salutarci. 

Video popolari

PadovaOggi è in caricamento