Este: approvato il progetto di manutenzione straordinaria della pista di atletica

Dal 1° di settembre il polo natatorio comunale è affidato al nuovo gestore, la Nuova Sportiva SSD che si è aggiudicata la concessione venticinquennale

La Giunta Comunale, nella seduta del 27 ottobre, ha approvato il progetto di manutenzione straordinaria della pista di atletica leggera che si trova presso lo Stadio Comunale, per un importo complessivo di 698.000 euro. Tromba d’aria dell’ottobre 2014, esposizione alle intemperie e anni di mancati interventi hanno reso l’impianto di via Monte Cero inutilizzabile da parte della società di atletica leggera locale.

Nuovi finanziamenti

«I tecnici del nostro Ufficio Lavori Pubblici sono come segugi, sempre alla ricerca di nuovi finanziamenti per la riqualificazione del patrimonio comunale. Un lavoro continuo per migliorare la qualità dei servizi offerti agli sportivi e agli ospiti» dichiara il sindaco Roberta Gallana. «La pista dei 400 metri è rovinata in più punti ed è impraticabile così come le piste dei salti e le piastre dei lanci – aggiunge l’assessore ai LLPP Paolo Rosin -. Da sistemare l’ostacolo dei 3000 siepi e le strutture metalliche di protezione. Sono presenti inoltre caditoie ricoperte dallo strato superficiale della pista, non idonee alla pratica di un’attività sportiva in sicurezza. Il progetto esecutivo, che è anche finalizzato a cogliere l’occasione di un finanziamento ministeriale nell’ambito del “Fondo sport e periferie”, prevede il rifacimento del vecchio manto della pista di atletica, utilizzando materiali eco-sostenibili e adeguandolo agli standard attualmente in essere. Potrebbe essere inoltre acquistata l’attrezzatura conforme e necessaria per poter svolgere le varie discipline dell’atletica leggera».

Finanziamento

«Se il progetto otterrà il finanziamento ministeriale, esso costituirà un ulteriore importante tassello che si andrebbe ad aggiungere a quanto già realizzato da questa Amministrazione nell’area di via Monte Cero: il ripristino della tensostruttura, e relative attrezzature, e la realizzazione ex novo di spogliatoi – annota l’assessore allo Sport Sergio Gobbo -. Riqualificando la pista di atletica, in futuro si potrebbero ospitare eventi sportivi di rilievo nazionale. Sono diversi gli impianti obsoleti e in cattive condizioni che abbiamo trovato al nostro insediamento 4 anni fa: piscina, campo da rugby e pista di atletica sono gli esempi più eclatanti che stiamo risolvendo con progetti per cogliere finanziamenti adeguati. Come Amministrazione abbiamo lavorato intensamente per ripristinare la funzionalità delle strutture che consentiranno agli sportivi grandi e piccoli di allenarsi in sicurezza e alla città di disporre di impianti moderni ed efficienti».

Polo natatorio

Dal 1° di settembre il polo natatorio comunale è affidato al nuovo gestore, la Nuova Sportiva SSD che si è aggiudicata la concessione venticinquennale. Il progetto di ristrutturazione e ampliamento dell’impianto, del valore di 1milione e 600mila eruo, prevede importanti interventi strutturali che permetteranno di migliorare accessibilità e fruibilità dell’impianto. Inizio lavori previsto nei primi mesi del 2021. Quanto allo stadio di rugby, il Comune sta completando la gara finalizzata a selezionare il professionista a cui affidare il progetto esecutivo per la rimessa a nuovo dell’impianto di via Augustea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Lutto in questura a Padova: si è spento all'età di 36 anni l'agente delle volanti Michele Lattanzi

  • Coronavirus, Zaia: «Scommettiamo che prima di aprile il virus non se ne andrà?»

  • Violenza in Prato della Valle contro gli agenti di polizia: 4 operatori feriti, 5 arresti

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento