menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi investimento: 147 nuove ambulanze in Veneto. Zaia: «Operazione unica in Italia»

Investiti oltre 21 milioni di euro: si tratta di 59 mezzi per le aree urbane ed extraurbane pianeggianti, 66 per uso montano o sterrato, 7 per persone obese, 27 auto mediche e 15 ambulanze specifiche per le necessità di Croce Verde Verona

Maxi operazione di potenziamento tecnologico e numerico del parco veicoli destinato agli interventi sanitari in emergenza-urgenza in Veneto, con un investimento di 21 milioni e 779 mila 671 euro.

Il potenziamento

Azienda Zero della Regione ha infatti chiuso una gara grazie alla quale stanno per essere immesse in servizio in totale 147 ambulanze. Si tratta di 59 mezzi per le aree urbane ed extraurbane pianeggianti; 66 per uso montano o sterrato; 7 per persone obese; 27 automediche; 15 ambulanze specifiche per le necessità di Croce Verde Verona. I mezzi cominceranno ad essere distribuiti in primavera alle Ullss che ne hanno fatto richiesta e che le potranno utilizzare a seconda delle rispettive esigenze, di rinnovo del parco mezzi disponibile, o di rafforzamento numerico. «Questa gara - fa notare il Presidente della Regione Luca Zaia - è unica in Italia sia per i grandi numeri dei mezzi, sia per l’elevatissimo standard qualitativo che abbiamo richiesto e ottenuto, investendo un cifra importante, ma riuscendo anche a risparmiare 2 milioni di euro che reinvestiremo all’interno del sistema. Migliorare risparmiando si può: è un messaggio che spero venga presto recepito in tutta Italia, alla quale mettiamo a disposizione volentieri la nostra esperienza di best practice». Azienda Zero, nell’ambito della gara, ha ottenuto anche la fornitura di apparecchiature elettromedicali a corredo della dotazione standard all’interno dei veicoli. Aggiunge il Governatore Zaia: «Con questa operazione andiamo a rafforzare il parco mezzi di un sistema Suem 118 che sforna ogni anno dei record nazionali, relativamente alla popolazione assistita. Il report sull’attività 2019, appena elaborato, dice che elicotteri, ambulanze, auto mediche e sanitari hanno compiuto 369.610 missioni e che le sale operative 118 hanno gestito 669.670 chiamate. Più di mille missioni al giorno testimoniano di una macchina gigantesca, ben organizzata, altamente professionale, capace di arrivare in tempo ovunque e di salvare tante vite. Ne siamo orgogliosi e siamo grati a tutti gli operatori che ogni giorno volano e corrono in aiuto di chi sta male».

Il rapporto

Il rapporto sull’attività 2019 del Suem 118 indica numeri stupefacenti. Le oltre mille missioni quotidiane effettuate l’anno scorso partono da 128 basi, e sono rese possibili da 226 mezzi operativi al giorno, dei quali 142 H24 e 84 H12. Di questi, ben 123 sono ambulanze di soccorso avanzato con infermiere a bordo, pari a una ambulanza ogni 39 mila abitanti rispetto allo standard ministeriale che indica una ogni 60 mila. Ogni giorno, inoltre, 48 medici si trovano in attività a bordo di un’auto medica o di un’ambulanza. «A significare la qualità del personale di soccorso - fa notare l’Assessore alla Sanità Manuela Lanzarin - va osservato che, in Veneto, in oltre il 70% degli interventi di soccorso è presente un infermiere, e nel 15% anche un medico. Ciò non accade in nessun’altra parte d’Italia. Nella maggior parte delle Regioni, infatti, la stragrande maggioranza dei soccorsi sono svolti da personale di qualifica inferiore, fino a punte dell’89% tra volontari e operatori socio sanitari».

I dati

Il parco mezzi di esclusiva proprietà delle Ulls, cui vanno aggiunti i mezzi in convenzione, schiera 33 automediche, 91 ambulanze di soccorso, 76 ambulanze di trasporto, 9 idroambulanze, 10 veicoli speciali, 3 centrali operative mobili e 4 carrelli per grandi emergenze. Su base provinciale, la Centrale Operativa di Belluno ha gestito nel 2019 56.028 chiamate ed effettuato 10.342 missioni; Padova 103.068 chiamate e 80.964 missioni; Rovigo 62.878 chiamate e 21.896 missioni, Treviso 107.343 chiamate e 56.529 missioni, Venezia 91.442 chiamate e 93.978 missioni, Vicenza 114.246 chiamate e 36.919 missioni, Verona 134.665 chiamate e 68.982 missioni. In totale, si tratta di 669.670 chiamate e 369.610 missioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento