rotate-mobile
Attualità

Appe, eletto il nuovo direttivo: Erminio Alajmo lascia la presidenza dopo venti anni

Durante la prossima riunione di insediamento dei dirigenti, fissata per giovedì 9 novembre, verrà eletto il presidente che sarà affiancato nel suo lavoro da due vicepresidenti e da due consiglieri

Sono più di cento i soci che, in proprio o per delega, hanno proceduto, come da Statuto associativo, al rinnovo delle cariche elettive dell’Appe - Associazione Provinciale Pubblici Esercizi di Padova, la più rappresentativa associazione di categoria del mondo della somministrazione (bar, ristoranti, pizzerie, pasticcerie, gelaterie). «La così ampia presenza - sottolinea Filippo Segato, Segretario Appe - è sicuramente un segnale di attaccamento e di partecipazione dei soci alla “vita” della loro associazione».

Nuovo direttvo

Le votazioni, per favorire la partecipazione, si sono svolte dalle ore 10 del mattino e fino alle ore 17. Lo spoglio dei voti ha visto l’elezione, per il Comitato Direttivo, degli 11 candidati più votati e, precisamente (in ordine alfabetico):

  • Vincenzo Allegra, ristorante Il Console (Saccolongo)
  • Elena Bernardi, ristorante Ai Navigli (Padova)
  • Daniele Bovolato, ristorante Gourmetteria (Padova)
  • Alessandro Chiarotto, bar Tre Scalini (Padova)
  • Alessia Cucco, ristorante Antica Trattoria Ballotta dal 1065 (Torreglia)
  • Giuliano Lionello, ristorante Al Pirio (Torreglia)
  • Federica Luni, bar pasticceria Estense (Padova)
  • Massimiliano Schiavon, chiosco La Folperia (Padova)
  • Elena Silini, bar pasticceria Graziati (Padova)
  • Matteo Toniolo, ristoservice Le Midiì (Vigonza)
  • Lorenzo Zambonin, gelateria Ciokkolatte (Padova).

Revisori dei conti

I soci hanno anche provveduto al rinnovo del Collegio dei Revisori dei Conti, eleggendo:

  • Antonino Ceraolo, bar caffè Cadò (Padova)
  • Ilenia Luca, ristorante Luca’s (Trebaseleghe)
  • Lorenzo Tonello, ristorante pizzeria L’Abbuffata (Padova)

«Mi piace sottolineare - dichiara Segato - che su 14 dirigenti eletti, ben 5 sono imprenditrici femminili: è un segnale incoraggiante circa l’attenzione che APPE, ma anche l’intero comparto dei pubblici esercizi, riserva al tema della pari opportunità». Durante la prossima riunione di insediamento dei dirigenti, fissata per giovedì 9 novembre, verrà eletto il presidente che sarà affiancato nel suo lavoro da due vicepresidenti e da due consiglieri.

Erminio Alajmo

L’assemblea è stata anche l’occasione per un saluto collettivo al presidente uscente dell’associazione, Erminio Alajmo, che dopo 20 ininterrotti alla guida dell’Appe (è stato eletto la prima volta nel novembre 2003) ha deciso di non ricandidarsi. Nella relazione di fine mandato, approvata con un lungo applauso da parte dei presenti, Alajmo ha ricordato come in questi 20 anni sia cambiato il mondo dei pubblici esercizi: bar, ristoranti, osterie e tutti i locali hanno saputo adeguarsi e rinnovarsi per restare al passo con i tempi, soprattutto in termini di digitalizzazione. Un ringraziamento finale Alajmo l’ha fatto alla struttura dell’associazione e della collegata società di servizi Appe Padova Service Srl, oltre che ai colleghi dirigenti che l’hanno affiancato negli anni di presidenza. Un ricordo al suo predecessore, Giuseppe Colucci, e al segretario “storico” dell’Associazione, Angelo Luni, che sono mancati negli ultimi anni. Il festeggiamento di Alajmo si è concluso con la consegna di una targa di ringraziamento e con il taglio del dolce: una pazientina di 12 kg. che ha ampiamente soddisfatto i palati dei presenti, tra cui non mancavano i volti noti della ristorazione. Presente al gran completo anche la Famiglia Alajmo: dalla moglie Rita, ai figli Laura, Raffaele e Massimiliano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appe, eletto il nuovo direttivo: Erminio Alajmo lascia la presidenza dopo venti anni

PadovaOggi è in caricamento