menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Albignasego, al via il nuovo servizio di raccolta rifiuti: da aprile cambia gestore con servizi innovativi

L’appalto è stato assegnato ad AcegasApsAmga, che gestirà il servizio anche a Casalserugo e Ponte San Nicolò: i tre comuni si sono infatti consociati per bandire una gara unica 

Ad aprile cambia la raccolta differenziata ad Albignasego: entrerà in servizio il nuovo gestore e si apre così una nuova stagione per i servizi ambientali. L’appalto è stato assegnato ad AcegasApsAmga, che gestirà il servizio di igiene ambientale, oltre che ad Albignasego, anche a Casalserugo e Ponte San Nicolò: i tre Comuni si sono infatti consociati per bandire una gara d’appalto unica. 

Porta a porta

Nel territorio di Albignasego il nuovo servizio di raccolta dei rifiuti conferma la modalità di raccolta porta a porta, ma introdurrà una serie di innovazioni volte a rendere ancora più fattivo il contributo dei cittadini all’economia circolare e al miglioramento del servizio stesso. Alcuni servizi saranno attivati subito, altri entreranno progressivamente a regime nel corso dell’anno. «È un cambiamento importante» dichiara il sindaco Filippo Giacinti, «che prevede l’introduzione di una serie di servizi aggiuntivi, volti a migliorare l’ambiente e la qualità di vita dei cittadini, aumentando ancora il contributo della nostra comunità all’economia circolare, anche grazie a iniziative di sensibilizzazione e promozione del riuso, con l’obiettivo di incrementare la già lusinghiera percentuale di differenziazione dei rifiuti (ad oggi quasi 78%) in termini quantitativi e qualitativi». Confermato quindi il sistema di raccolta attraverso il sistema “porta a porta”, sarà potenziato durante l’estate il servizio di lavaggio e di igienizzazione dei bidoni condominiali del vetro e dell’umido, che saranno trattati con un apposito sistema antiodore a base di enzimi, in grado di attivare i processi di biodegradazione della frazione organica.

Scuole e parchi

«La raccolta differenziata sarà incrementata anche in tutte le scuole e nei parchi» aggiunge l’assessore all’Ambiente, Maurizio Falasco. «In tutti gli edifici scolastici saranno collocati appositi bidoni per la raccolta separata e nelle aree pubbliche saranno allestite delle isole ecologiche per aumentare la percentuale di rifiuti differenziati e il decoro urbano». Nei quartieri saranno collocati nuovi bidoni per la raccolta dell’olio vegetale, con un’importante innovazione: sarà possibile introdurvi direttamente la bottiglia di plastica, senza necessità di svuotarne il contenuto. L’olio, così come la bottiglia, saranno poi avviati al recupero. Sarà possibile, inoltre, conferire l’olio esausto anche in tre nuove isole di raccolta di rifiuti “particolari”, che esulano, cioè dai normali ritiri porta a porta: in queste isole si potranno conferire anche abiti usati, pile e lampadine, piccoli elettrodomestici. Davanti alle farmacie saranno installati nuovi contenitori per la raccolta di medicinali scaduti e per combattere l’abbandono dei rifiuti per strada in tutti i quartieri saranno collocati nuovi cestini.

Soluzione innovativa

La pulizia delle strade sarà utilizzata un’innovativa soluzione di spazzamento idraulico, in grado di svolgere un lavaggio efficace e un’aspiratura elettrica che minimizza i rumori. Le attività di pulizia meccanica saranno sempre affiancate da un operatore a terra, per massimizzare il risultato. Altra novità consisterà nella presenza di un operatore dedicato alla pulizia quotidiana del territorio, in grado di intervenire nei parchi, strade e vie dei quartieri, anche in situazioni d’urgenza. Ulteriore servizio che va incontro alla tutela ambientale e contemporaneamente alle esigenze delle famiglie con bambini piccoli o anziani malati è rappresentato dalla raccolta porta a porta di pannolini e pannoloni, da inserire in un contenitore dedicato (da richiedere tramite mail all’ufficio ambiente del Comune ambiente@comune.albignasego.pd.it) con l’obiettivo di smaltirli in un apposito impianto di riciclaggio, cosa che produrrà una diminuzione della percentuale di rifiuto conferito in discarica.

Sabato ecologico

Il sabato mattina periodicamente diventerà ecologico, con un punto di raccolta mobile, itinerante nei quartieri, nel quale i cittadini potranno conferire rifiuti ingombranti e particolari. Inoltre all’ecocentro di via Torino sarà possibile conferire, per un opportuno ed ecologico smaltimento, le capsule del caffè che saranno inviate ad un apposito impianto di riciclo. Sempre all’ecocentro troverà posto nei prossimi mesi un ecocompattatore per la plastica. Contatti più snelli e veloci, infine, grazie a un call center dedicato (che risponde al numero verde, gratuito, 800955988) e all’app “Il rifiutologo”, utile perché contiene il calendario della raccolta, fornisce risposte alle domande sulla corretta differenziazione e accoglie segnalazioni di rifiuti ingombranti abbandonati sul territorio. In distribuzione in questi giorni i calendari con i nuovi recapiti e i suoi servizi: i giorni di raccolta resteranno invece invariati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento