menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiara Rossetto nominata Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana

L'onorificenza verrà conferita domenica 2 giugno presso la Sala Barbarigo del Museo Diocesano di Padova alla proprietaria - insieme al fratello Paolo - di Molino Rossetto

Come annunciato dal Prefetto di Padova, dott. Renato Franceschelli, a seguito del Decreto del Capo dello Stato datato 27 dicembre 2018, domenica 2 giugno alle ore 11.30 Chiara Rossetto riceverà presso la Sala Barbarigo del Museo Diocesano di Padova l'onorificenza di Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

L'onorificenza

Un titolo destinato a "ricompensare benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, della economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici e umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari". E infatti, l'imprenditrice che, insieme al fratello Paolo, guida Molino Rossetto, oltre ad aver contribuito a portare al successo l'azienda di famiglia, con ricadute occupazionali ed economiche per tutto il territorio, è da sempre stata protagonista nella vita associativa della comunità, ricoprendo numerosi incarichi nei Giovani Imprenditori e in Confindustria Padova. Negli ultimi anni, inoltre, nella convinzione che lo sviluppo di un'azienda passi anche attraverso un impegno concreto nel sociale, ha voluto affiancare ai propri progetti commerciali diverse iniziative legate al terzo settore. In primis, il sostegno ad Oxfam Italia, organizzazione internazionale che opera contro la fame e la povertà nel mondo, in particolare con un progetto di sostegno alle donne dell'Ecuador. Ma anche al Lions Club di Piove di Sacco, orientato ad offrire assistenza e aiuto verso i soggetti della comunità che ne hanno bisogno. Un impegno iniziato addirittura nel 1994 in qualità di socia fondatrice - e nel 1995 di presidente - del Leo Club di Piove di Sacco dedicato ai giovani volontari.

Chiara Rossetto

Chiara Rossetto si è poi sempre dimostrata aperta alla collaborazione con realtà del territorio, come con la Cooperativa Magnolia di Piove di Sacco o con le scuole, con cui organizza visite e laboratori per raccontare ai più piccoli l'affascinante mondo dei cereali e guidarli in un'esperienza "mani in pasta". Ma anche con il Comune di Pontelongo per l'organizzazione di una marcia podistica dedicata a tutte le attività contro la violenza sulle donne e con Confindustria per l'acquisto di un microscopio per l'Ospedale Pediatrico di Padova. Grande sensibilità, inoltre, anche verso il tema della sostenibilità, come dimostra il ricorso alle energie rinnovabili per soddisfare il fabbisogno energetico dell'azienda, l'impiego di carta FSC e PEFC, ovvero proveniente da foreste gestite in maniera responsabile, per tutti i packaging, l'obiettivo di utilizzare per tutti gli imballaggi secondari carta riciclata e l'invito ai fornitori di produrre una puntuale autovalutazione delle proprie performance, al fine di determinare la sostenibilità della catena produttiva. «Ringraziando di cuore chi ha proposto la mia candidatura, sono onorata - ha dichiarato Chiara Rossetto - di essere stata selezionata per questo prestigioso riconoscimento che voglio dedicare ai miei genitori e, in particolar modo, a mio padre, scomparso recentemente, che lo aveva a sua volta ricevuto nel lontano 1991. L'augurio è che i miei tre figli, Giulio, Maria Vittoria e Carlo Alberto, si impegnino allo stesso modo per raggiungere questo ambito risultato».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento