rotate-mobile
Attualità

Tutto pronto per la 24esima Padova Marathon: la città bloccata per l'evento podistico

I top runners pronti a sfidarsi nella prova principale, al via alle 8.30 dall’area dello Stadio Euganeo, e nella mezza maratona, che scatterà da Abano Terme, alle 9.45. Domani ci saranno oltre 1000 persone a lavoro per garantire l'organizzazione, la sicurezza e l'assistenza ai tanti partecipanti e al pubblico che seguirà la gara podistica

Ci siamo. Tutto è pronto per l’edizione 2024 Padova Marathon, in programma domani, 21 aprile. Alla vigilia dell’evento il rinnovato Expo Village in Prato della Valle ha ospitato la conferenza stampa con i top runners, pronti a sfidarsi nella prova principale, al via alle 8.30 dall’area dello Stadio Euganeo, e nella mezza maratona, che scatterà da Abano Terme, alle 9.45. Domani ci saranno oltre 1000 persone a lavoro per garantire l'organizzazione, la sicurezza e l'assistenza ai tanti partecipanti e al pubblico che seguirà la gara podistica.

La maratona

«Gli occhi del mondo sono su Padova: siamo orgogliosi di rimarcare che avremo rappresentati al via atleti da 61 nazioni diverse, un numero record per noi, per un evento che fa da traino per tutta la provincia e che assume un significato non solo sportivo. In gara, fra le due prove agonistiche, avremo 4.802 atleti, senza contare i partecipanti attesi alle Stracittadine, per i quali potremo avere una stima del numero solo nelle prossime ore, ma possiamo già dire che sicuramente tra corse competitive e non competitive supereremo le ventimila presenze. Questo evento, grazie alla collaborazione di tutto il “Sistema Padova”, a partire dai volontari per arrivare a istituzioni e sponsor, è sempre più un veicolo di promozione per il territorio e ha assunto una assoluta rilevanza sociale», ha sottolineato il Presidente di Assindustria Sport Roberto Gasparetto, affiancato, tra gli altri, dall’Assessore allo sport del Comune di Padova Diego Bonavina, dal Presidente del Coni Veneto Dino Ponchio, dalla Vicepresidente nazionale Fispes Antonella Munaro, dal Direttore finanziario Alì S.p.A. Marco Canella e dal Sales & Tech Rep Running di Joma, nuovo sponsor tecnico dell’evento, Riccardo Clima.

I Top runners

Poi i riflettori sono stati puntati sui protagonisti, alcuni già a Padova altri in arrivo. In campo maschile si segnala l’aggiunta al cast nelle ultime ore dell’atleta eritreo Shumay Mogos. Non un nome qualsiasi, e per due motivi: a Padova il ventisettenne Mogos ha già vinto, nell’edizione 2018, e quindi sa come si fa; in più diventa l’atleta col miglior tempo di accredito, avendo un personale di 2 ore 07’10”, stabilito a Eindhoven nel 2021. Se la vedrà col ventunenne etiope Abdu Assen, forte di un personale di 2 ore 09’46” stabilito a Dubai nel 2023, col keniano Timothy Kipchumba, che proprio in Italia ha saputo dare il meglio di sé col terzo posto nella maratona di Torino dello scorso novembre, con lo statunitense di origini keniane Shadrack Kipchirchir e con altri atleti dell’altipiano come Hosea Kiplagat, Benjamin Serem e Ishmael Kalale. Ma anche gli italiani Marco Salami e Alessandro Giacobazzi, che ha sottolineato dal palco: «Sono pronto per una gara agguerrita. So che lungo queste strade c’è sempre tanto tifo, per cui al pubblico dico di… farci divertire, poi a correre forte penseremo noi». La vittoria della maratona maschile dovrebbe essere un affare tra loro. In campo femminile i favori del pronostico sono per la keniana Caroline Kimosop Jepkemei, un personale di 2 ore 33’05” ottenuto imponendosi a Muscat nel 2023, e per la connazionale Lenah Jerotich, medaglia di bronzo alla maratona di Torino 2023. Sulla loro strada la connazionale Jelimo Rholex, l’etiope Adanech Mekonnen e l’anconetana Silvia Luna. Passando alla Padova Half Marathon, i migliori personali sono quelli dei keniani Solomon Koech (un’ora 00’56”, realizzato a Verona) e Alex Matata (un’ora 01”35), di Ademe Cuneo e dell’ugandese Victor Kwemboi. Tra le donne il miglior riscontro cronometrico appartiene alla keniana Morine Gesare Michira, lo scorso 24 marzo argento alla Stramilano in un’ora 08’13”. Potrebbe impensierirla l’etiope Alemtsehay Mekurya, ma ci sono anche la siracusana Alessia Tuccitto («Ci sono le condizioni ideali per correre forte», ha ricordato dal palco), la vigevanese Giulia Sommi e la comasca Elisabetta Iavarone.

Il meteo

Alla conferenza stampa era presente anche il dottor Gaetano Genovese Meteorologo e Responsabile degli Eventi Scientifici 3B Meteo, che ha dato un prezioso aggiornamento sulle condizioni che i podisti troveranno domenica mattina. E sono notizie ottime, perché sarà una bella giornata, ma con temperature ideali per correre, col sole velato da qualche nube, ma senza pioggia, 7 gradi alle 8.30 del mattino e 17 gradi intorno alle 13.

Le donazioni

Sarà possibile continuare a donare anche dopo la maratona, ma intanto sono state premiate le onlus - tra le 22 coinvolte nel Charity program 2024 - che hanno raccolto più donazioni sin qui. Premio Top Fundraiser Padova Marathon 2024 alle Cucine Economiche Popolari, con 11.524 euro e 196 donazioni. Al secondo posto Casa Priscilla con 8.372 euro e 75 donatori, al terzo Fiato e Cuore 8.248 euro e 243 donatori. Per quanto riguarda i premi Top personal fundraiser nella categoria Personal Fundraiser Gruppo vincono Romina, Paolo e Viola per Linfa, con 992 euro raccolti. Nella categoria Personal Fundraiser Individuo vince Roberto Casalaz per Piano C con 3.126 euro. Nella categoria Personal Fundraiser Azienda vince Elematic Spit con due raccolte per Dottor Clown e Pulcino, con quasi 5 mila euro. Elematic Spit si era attivata anche nel 2023 e la sua raccolta complessiva è di oltre 15 mila euro. A premiarli la dottoressa Francesca Gervasoni, di Rete del Dono, che li ha supportati nella raccolta e che ha ricordato come la somma raccolta nel 2024 superi al momento i 66 mila euro complessivi, mentre sono più di 400 mila gli euro donati in beneficenza dal 2016 grazie alla Padova Marathon. Tutti i risultati della Padova Marathon di domenica 21 aprile saranno disponibili in tempo reale al link: https://www.endu.net/it/events/padovamarathon/

La viabilità

Dalle 7:15 saranno chiuse al traffico le vie da cui partirà la maratona: viale Nereo Rocco, viale Gino Cappello, viale Del Calcio, via Due Palazzi (tratto compreso tra viale Del Calcio e via Montà), via Montà ed il confine comunale. Dalle 8 toccherà invece a: via Chiesanuova, tratto compreso tra il confine comunale e via Sette Martiri, via Romana Aponense, via Armistizio, via Vittorio Veneto, ponte Isonzo, via Isonzo, via Goito, via Cernaia, piazzale San Giovanni, via Euganea, ponte San Giovanni delle Navi, via Del Vescovado, via Vandelli, piazza Duomo, via Monte di Pietà, piazza Dei Signori, via San Clemente, piazza Dei Frutti, via G. Oberdan, via Otto Febbraio 1848, via San Francesco, via e piazza Del Santo, via Beato Luca Belludi. Dalle 8 alle 15.30 saranno chiusi anche gli svincoli di corso Boston in uscita su via Armistizio. Fino alle 17: 30 chiuse anche Prato della Valle, corsie di scorrimento nord, est e ovest, via Andrea Briosco, via Donatello, via Giovanni Maria Falconetto, riviera Del Businello, rivera Ruzante e via Andrea Memmo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutto pronto per la 24esima Padova Marathon: la città bloccata per l'evento podistico

PadovaOggi è in caricamento