rotate-mobile
Attualità

«I luoghi dove studiamo e lavoriamo non sempre sono sicuri»

A seguito dell'aggressione a sfondo sessuale avvenuta nella notte tra il primo e il 2 dicembre in ospedale a Padova, domani alle 14 è stato organizzato un presidio per sensibilizzare le istituzioni sul difficile momento e chiedere maggiore tutela

La notizia della tirocinante vittima di aggressione a sfondo sessuale avvenuta nella notte tra il primo e il 2 dicembre in ospedale a Padova che ha portato all'arresto di un infermiere, ha scatenato la rabbia degli studenti. Domani 4 dicembre alle 14 è programmato un presidio davanti al Policlinico di via Giustiniani.

Le motivazioni

Valeria Basso, rappresentante di Infermieristica con Udu Padova ha riferito: «Siamo senza parole per quello che è successo al Policlinico, un episodio di violenza che denunceremo con forza lunedì 4 dicembre alle 14 davanti al Policlinico. Questa è l'ennesima dimostrazione che gli spazi dove studiamo e lavoriamo non sempre sono sicuri ed è compito delle istituzioni intervenire». E ancora: «Non vogliamo essere coraggiose quando facciamo un turno di notte, non vogliamo essere coraggiose quando torniamo a casa la sera. Vogliamo essere libere. La comunità studentesca si stringe attorno alla tirocinante aggredita e chiede all'università di impegnarsi concretamente perché episodi del genere non accadano più».

Le richieste

«Come Udu Padova non resteremo a guardare: serve un cambiamento strutturale e noi abbiamo presentato alla Rettrice un progetto con proposte chiare, ora però l'Ateneo deve risponderci. Ci vediamo lunedì - ha rincarato la dose Teresa Cozzi, rappresentante in Senato Accademico con Studenti per Edu Padova - domani davanti al Policlinico di via Giustiniani, per chiedere all'Ateneo e alla città un impegno concreto verso un cambiamento strutturale, un cambiamento che la cittadinanza sta chiedendo con forza attraverso mobilitazioni e azioni. Ora è il momento di agire».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«I luoghi dove studiamo e lavoriamo non sempre sono sicuri»

PadovaOggi è in caricamento