rotate-mobile
Attualità

Tim Merlier al fotofinish è il Re di Prato della Valle

Oggi 23 maggio in un finale spettacolare di tappa al giro d'Italia l'atleta della Soudal Quick-Step ha superato di pochi centimetri il favorito Jonathan Milan che mantiene la maglia Ciclamino

In Prato della Valle tutti hanno atteso la vittoria della maglia ciclamino Jonathan Milan, ma questa volta il fotofinish ha dato ragione a Tim Merlier (Soudal Quick-Step) che ha vinto la diciottesima tappa del Giro d'Italia 107, la Fiera di Primiero-Padova di 178 chilometri. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Jonathan Milan (Lidl-Trek) e Kaden Groves (Alpecin - Deceuninck). Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) rimane in Maglia Rosa di leader della classifica generale. Una festa senza precedenti per le migliaia di persone che lungo le strade del padovano e dei comuni rivieraschi hanno trascorso diverse ore a bordo strada per scattare una foto e godersi uno spettacolo che soltanto il Giro d'Italia è in grado di offrire.

Ordine d'arrivo

1 - Tim Merlier (Soudal Quick-Step) - 178 km in 3h45'44", media di 47.312 km/h
2 - Jonathan Milan (Lidl-Trek) s.t.
3 - Kaden Groves (Alpecin - Deceuninck) s.t.

Classifica generale

1 - Tadej Pogacar (UAE Team Emirates) 
2 - Daniel Felipe Martinez (Bora - Hansgrohe) a 7'42"
3 - Geraint Thomas (Ineos Grenadiers) a 8'04"

Le maglie ufficiali

Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel - Tadej Pogacar (UAE Team Emirates)
Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e ITA Italian Trade Agency - Jonathan Milan (Lidl-Trek)
Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Tadej Pogacar (UAE Team Emirates)
Maglia Bianca, leader della Classifica Giovani, nati dopo il 01/01/1999, sponsorizzata da Eataly - Antonio Tiberi (Bahrain Victorious)

Paura

A far discutere, è stato un grave atto vandalico verificatosi proprio durante il passaggio dei ciclisti a Treviso. Strada Ovest era stata chiusa al traffico dalle ore 13 proprio per consentire ai ciclisti in gara di transitare in totale sicurezza. Peccato che, pochi istanti prima dell'arrivo dei ciclisti in testa alla corsa, ignoti sono riusciti a disseminare diversi chiodi lungo la carreggiata di Strada Ovest, all'altezza del locale The Wishing Well, con l'intento di provocare gravi e seri danni al passaggio dei ciclisti. A dare l'allarme sarebbero state due operatrici di Cna Treviso che hanno aiutato il personale del Giro e la polizia locale di Treviso nella raccolta dei chiodi disseminati lungo Strada Ovest scongiurando il rischio di incidenti. Sono ora partite le ricerche dei responsabili: le telecamere della zona potrebbero dare un aiuto importante all'identificazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tim Merlier al fotofinish è il Re di Prato della Valle

PadovaOggi è in caricamento