Lunedì, 21 Giugno 2021
Attualità

Una nuova modalità: ora la Tari del Comune di Padova si paga anche attraverso PagoPA

«Si tratta di un piccolo segnale che si aggiunge all’introduzione della domiciliazione bancaria e che segna un altro avanzamento della rivoluzione digitale che si sta compiendo»

Esiste una nuova modalità per il pagamento della Tari del Comune di Padova relativa alle utenze non domestiche: oltre all’F24 e alla domiciliazione bancaria, è ora possibile utilizzare anche la nuova modalità di pagamento PagoPA, di cui si troverà lo stampato in bolletta. Il saldo potrà avvenire attraverso le diverse App abilitate al circuito. Chi dovesse scegliere la modalità di pagamento PagoPA, avrà comunque recapitato al domicilio l’avviso Tari completo, secondo la modalità di spedizione prescelta (postale o email).

Notifica

Con particolare riferimento all’app del Governo “IO”, nel momento dell’emissione della bolletta Tari, se si è impostata la notifica per la segnalazione di “nuovi documenti”, l’app produrrà un avviso in cui il Comune di Padova annuncia la nascita di una posizione debitoria in relazione, appunto, alla tassa rifiuti. Il cittadino quindi, oltre agli strumenti tradizionali, potrà poi provvedere al pagamento anche attraverso la stessa app “Io” o altre app abilitate a Pago PA, entro i termini indicati per il pagamento.

Le prossime scadenze Tari

A questo proposito, si ricorda che la scadenza della prima rata 2021 sarà il prossimo 30 giugno (posticipata rispetto al 16 marzo). Le altre scadenze dell’anno saranno invece 15 settembre e 10 dicembre.

Supporto e comunicazione

Le informazioni sulla nuova modalità di pagamento sono disponibili anche sul sito AcegasApsAmga (alla sezione Tari e in home page), oltre che nel sistema di risposta automatico del Servizio Clienti AcegasApsAmga (numero verde 800 955 988).

Antonio Bressa

Spiega Antonio Bressa, assessore del Comune di Padova: «È una novità che salutiamo con soddisfazione e al cui sviluppo abbiamo lavorato assieme ad AcegasApsAmga, a cui spetta il servizio riscossione. Estendere le modalità di pagamento, significa semplificare ancora i rapporti con l’Amministrazione e offrire un servizio in più al cittadino. Si tratta di un piccolo segnale che si aggiunge all’introduzione della domiciliazione bancaria e che segna un altro avanzamento della rivoluzione digitale che si sta compiendo. Alcuni cittadini hanno già sperimentato anche il sistema di notifica nazionale dell’app IO relativa alla prossima scadenza TARI, una modalità nuova con la quale oggi dobbiamo prendere confidenza, ma che domani rappresenterà la nostra abitudine».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una nuova modalità: ora la Tari del Comune di Padova si paga anche attraverso PagoPA

PadovaOggi è in caricamento