rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Attualità

Servizio civile in Comune, partiti oggi i 6 progetti che coinvolgeranno 30 giovani

Per 12 mesi lavoreranno sul sociale, educazione, politiche giovanili, cultura e integrazione

Per il 2023, il Comune di Padova – che, sin dalla sua istituzione, promuove il Servizio Civile – ha attivato 6 progetti – di cui uno dell’ente co-progettante FOCSIV – Amici dei Popoli -negli ambiti del sociale, delle politiche educative, delle politiche giovanili, della cultura e dell’integrazione. Nelle scorse settimane sono stati selezionati 30 giovani tra i 18 e i 28 anni, che per 12 mesi saranno impegnati 25 ore a settimana al servizio della comunità. In cambio, un compenso netto di 444,30 Euro al mese, ferie e permessi retribuiti, ma soprattutto la possibilità di fare un’esperienza di cittadinanza attiva e sperimentarsi in un contestolavorativo tanto articolato quanto stimolante.

L'accoglienza

Per le ragazze e i ragazzi selezionati l’esperienza è iniziata oggi, 25 maggio, con l’accoglienza a Palazzo Moroni da parte delle autorità e dei responsabili dei progetti. Da domani prende già il via il percorso di formazione che, a partire dalle tematiche generali legate al volontariato, al terzo settore e alla difesa non armata della patria, si svilupperà in percorsi diversificati per ciascun progetto, legati alle attività svolte nel corso dell’anno. I membri della nuova squadra hanno storie ed esperienze diversissime, c’è chi è laureato, chi sta studiando, chi ha già avuto esperienze di lavoro e chi si cimenta per la prima volta; qualcuno parla molte lingue e ha già viaggiato tanto, per altri sarà l’occasione per imparare e progettare il proprio futuro. Tutte e tutti sono accomunati dalla voglia di mettersi in gioco, con l’ambizione di trarre il massimo in termini umani e professionali dai prossimi mesi. È importante ricordare, infatti, che per molti di loro questo primo approccio con la Pubblica Amministrazione si potrà rivelare un’occasione di orientamento verso un futuro lavorativo, magari proprio all’interno degli stessi servizi che conosceranno in questi mesi.

I precedenti

L’avvio dei nuovi progetti coincide con la conclusione del servizio da parte dei volontari precedenti, che proprio ieri occupavano gli stessi posti della Sala Consiglio per il tradizionale saluto e la consegna degli attestati. Si tratta di un momento sempre molto sentito, in cui l’assessora Cristina Piva – con delega al Volontariato e Servizio Civile – ha avuto modo di ringraziare tutte le ragazze e i ragazzi per il loro lavoro nei 12 mesi appena trascorsi, sottolineando l’importanza e il valore aggiunto che l’entusiasmo e le abilità messe in campo dai giovani possono offrire per la crescita della nostra comunità.

I progetti

Giovani a Progetto 2023. I volontari saranno impiegati nelle attività dell'Ufficio Progetto Giovani, nelle aree Creatività, Informagiovani, Animazione, Spazio Europa e Comunicazione. Supporteranno le azioni e i servizi rivolti ai giovani, la realizzazione di corsi di formazione, gli incontri informativi, gli sportelli e le attività quotidiane, gli eventi speciali e i festival. Il servizio si svolgerà presso la sede di via Altinate e al PG Lab di piazza Caduti della Resistenza.

Piccoli Intrecci 2023. I volontari saranno impegnati nelle scuole dell'infanzia comunali, in affiancamento alle insegnanti nelle attività quotidiane dei bambini dai 3 ai 5 anni, per affrontare insieme le prime fasi della socializzazione attraverso occasioni ludiche, di apprendimento e di scambi relazionali.

Motivazioni. Area Minori - Famiglie 2023. I giovani saranno impegnati nel Settore Servizi Sociali a favore di minori e famiglie in difficoltà in contesti di gruppo, nei centri di aggregazione territoriale e nei centri estivi, o individualmente attraverso il supporto scolastico in contesti domiciliari, con l’obiettivo di rafforzare la rete sociale e offrire supporto nella gestione quotidiana degli impegni familiari.

Museinjeans 2023. I giovani opereranno nel prestigioso complesso museale degli Eremitani e del Museo Zuckermann, partecipando alla progettazione di attività culturali oltre che alla catalogazione di opere e collezioni archeologiche e librarie.

Libr@mente 2023. Le persone saranno impegnate nella Biblioteca Civica di Padova sia per le attività ordinarie di accoglienza dell’utenza e assistenza al prestito, sia per la progettazione e la realizzazione di attività culturali volte alla promozione della lettura.

Migranti e intercultura: desiderio di inclusione. Le persone saranno coinvolte nel lavoro di FOCSIV – Volontari nel mondo presso l’ONG Amici dei Popoli di Padova. Il loro compito sarà quello di supportare l’integrazione di persone straniere, soprattutto minori e donne, attraverso la realizzazione di corsi di lingua italiana, laboratori didattici, doposcuola e attività di comunicazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio civile in Comune, partiti oggi i 6 progetti che coinvolgeranno 30 giovani

PadovaOggi è in caricamento