rotate-mobile
Attualità

Niente più ritardi per il passaporto: da luglio si potrà richiedere e rinnovare in Posta

A Padova si erano verificati dei ritardi di mesi. Ora il servizio sarà disponibile anche nelle tante sedi della città di Poste Italiane

A partire dal mese di luglio il servizio di richiesta e rinnovo passaporti sarà disponibile in tutti gli uffici postali. Lo ha annunciato il Direttore Generale di Poste Italiane Giuseppe Lasco, al termine di un incontro con il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi sull’avanzamento del progetto Polis di Poste Italiane. A Padova, recentemente, nell'ultimo anno, ma già da subio dopo la pandemia, si erano verificati dei ritardi di mesi.

Giuseppe Lasco

«La grande novità è che da luglio, conclusi i necessari passaggi normativi - ha dichiarato il direttore generale - questo servizio interesserà progressivamente gli Uffici Postali di tutta Italia, senza distinzioni tra piccoli e grandi centri. Polis procede spedito e ad oggi abbiamo già avviato 2.400 interventi e completato oltre 1.500 Uffici Postali in tutt’Italia. Su indicazione del Ministero dell’Interno ci siamo fatti parte attiva per l’estensione del servizio di richiesta dei passaporti a supporto delle Questure e dei Commissariati, dallo scorso marzo abbiamo registrato più di 350 richieste sui 31 uffici postali in cui il servizio è attivo ed entro fine mese saranno già operativi oltre 130 uffici postali. Mi piace ricordare che oltre l’80% dei cittadini ha richiesto la consegna a casa del passaporto tramite Poste Italiane, con un risparmio di tempo e spostamenti importanti anche e soprattutto per l’ambiente».

Le consegne

Una tendenza in crescita in tutta Italia che ha visto in Veneto numeri record nel primo trimestre dell’anno con un incremento del 16,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Padova può contare su una flotta da oltre 330 mezzi, di cui 80 elettrici e 75 a motore ibridi, sono i fattori che hanno permesso di raggiungere questo importante traguardo e che concorrono a garantire il servizio di recapito su tutto il territorio, dai comuni più piccoli alle città più grandi. «Nei primi tre mesi di quest’anno, Poste Italiane ha consegnato 71 milioni di pacchi, in aumento del 21,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, con una crescita dei volumi consegnati dai portalettere superiore al 50%» ha dichiarato l’amministratore delegato, Matteo Del Fante. Oltre alla logistica tradizionale, la distribuzione di Poste può contare sulla rete Punto Poste, composta da oltre 15500 punti di ritiro e spedizioni pacchi in tutta Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente più ritardi per il passaporto: da luglio si potrà richiedere e rinnovare in Posta

PadovaOggi è in caricamento