Nel nome di Sant'Antonio: patto di amicizia tra Padova e Monteroni di Lecce

Proposto dal Comune di Padova in quanto Sant'Antonio è il patrono anche della città pugliese, dove il 4 agosto verrà inviato in via straordinaria il Sacro Reliquario

Un'unione "battezzata" da Sant'Antonio: le città di Padova e di Monteroni di Lecce "intendono realizzare un Patto di Amicizia".

Monteroni di Lecce 1-2

Il Patto di Amicizia

A darne notizia è il Comune di Padova con un'ordinanza in cui si legge che "il tema centrale del Patto sarà legato alla figura di Sant’Antonio visto che "Sant’Antonio è il Patrono sia della Città di Padova, sia della Città di Monteroni". Proprio per questo motivo l'ordinanza specifica che "in occasione della festa patronale a Monteroni, in programma il giorno 4 agosto, sarà presente in via straordinaria il Sacro Reliquario di Sant’Antonio proveniente dalla Pontificia Basilica di Padova", che "a tale Festa sarà presente una delegazione della Città di Padova" e che "l’evento sarà un’occasione per far conoscere alla Cittadinanza i prodotti tipici del nostro territorio". Prosegue l'ordinanza: "Verificato che la devozione al Santo e tutti gli eventi legati alla Sua immagine sono il collante tra Padova e Monteroni di Lecce; ritenuto quindi opportuno per le motivazioni citate avviare le procedure per formalizzare il patto di amicizia e reciprocità; dato atto che la costituzione di rapporti di amicizia (patto di Amicizia e reciprocità), con altre città italiane, rientra nelle finalità istituzionali del Comune di Padova e in tal modo si contribuisce a sviluppare scambi che coinvolgano associazioni, cittadini e scuole con lo scopo di favorire la conoscenza in campo turistico, culturale e religioso; delibera di promuovere il Patto di amicizia e reciprocità tra il Comune di Padova e il Comune di Monteoni di Lecce per le motivazioni e le finalità espresse".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • Maxi-incendio ad Albignasego: a fuoco l'ex In Bloom, una persona intossicata

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Tamponi rapidi, salgono a trenta le farmacie padovane aderenti all'iniziativa: l'elenco completo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento