Attualità

C'è la domenica ecologica: eventi in piazza Insurrezione, che va verso la chiusura definitiva

Oggi l'appuntamento con la giornata sostenibile, prima della chiusura delle limitazioni prevista per fine aprile. Nessun auto nel park, che entro l'estate potrebbe essere proibita alle auto. Dieci ore di stop alle auto in centro

Oggi, 26 marzo, sarà la bicicletta la protagonista indiscussa della sesta delle sette domeniche ecologiche promosse dal Comune di Padova nell’ambito del pacchetto di misure straordinarie per il contenimento dell’inquinamento atmosferico che la Giunta Regionale ha messo in campo per migliorare la qualità dell’aria in tutto il Veneto. Le misure sono state condivise con i Comuni capoluogo del Veneto e con i Comuni limitrofi che fanno parte dell’agglomerato di Padova, per favorirne l’applicazione uniforme. Come avvenuto nelle precedenti domeniche ecologiche, il blocco del traffico nell’area perimetrata dalle mura cinquecentesche riguarderà tutte le categorie di veicoli a motore, nella fascia oraria dalle 8:30 alle 18:30. Nelle strade chiuse al traffico, potranno circolare esclusivamente le auto elettriche, le biciclette e i monopattini. Sono esentati dal divieto i mezzi del trasporto pubblico locale, le auto del servizio di car-sharing e i mezzi di primo soccorso. Tutte le informazioni sulle deroghe sono consultabili sul sito del Comune di Padova.  

Piazza Insurrezione

Contestualmente alla chiusura al traffico nell’area del centro storico, l’Amministrazione ha deciso di promuovere diverse attività informative e ricreative per adulti e bambini dedicate alla mobilità sostenibile in Piazza della Frutta e in Piazza Insurrezione, che per l’occasione sarà resa interamente pedonale (il parcheggio rimarrà chiuso dalle ore 00:00 alle 19:00 di domenica 26). Come da tradizione per la “Festa della Bicicletta”, accanto ai tradizionali stand istituzionali e degli espositori di bici, saranno proposti anche il servizio di marcatura dei telai e momenti di intrattenimento musicale. Per chi ama pedalare, inoltre, sono tre le biciclettate che si snodano tra i punti di interesse storico, artistico e naturalistico della città.   

L'area

Il divieto di circolazione riguarderà tutta l’area compresa all’interno delle seguenti vie (elencate in senso orario) che rimangono percorribili: barriera Saracinesca, via Cernaia, porta San Giovanni, via Euganea - tratto compreso tra porta San Giovanni e via Orsini, via Niccolò Orsini, porta Savonarola, via Pilade Bronzetti, porta Trento, via Frà Paolo Sarpi, viale Codalunga, via Trieste, via Bassi via Niccolò Tommaseo, via Venezia, p.le Della Stanga, via Ludovico Ariosto, via Gattamelata, via Gustavo Modena, via Angelo Scarsellini, via Alessandro Manzoni, via Giordano Bruno, via Andrea Costa, viale Felice Cavallotti, ponte Del Sostegno e via Goito. Inoltre, sono percorribili gli assi viari: via G. Leopardi, Cavazzana, Prato della Valle, Alberto Cavalletto, Pasquale Paoli, via 58° Fanteria, Micheli Sanmicheli e Fabrici G. d’Acquapendente. L’ultima domenica ecologiche è in calendario il prossimo 23 aprile 2023.  

Gli eventi

Durante tutta la giornata Piazza Insurrezione sarà animata da una selezione musicale di Ivan Contini, giovane dj padovano che proporrà un repertorio tra soul, jazz e le più famose canzoni pop italiane e internazionali. A partire dalle ore 10:00, per i più piccoli l’appuntamento è con i volontari dell’associazione Giocaconilcuore odv, che proporranno attività interattive animate da clown, palloncini e divertenti gag. Special Guest il bollista Nico Bolle, che colorerà la piazza con una profusione di bolle di sapone e insegnerà ai bambini tutti i segreti per realizzare la cascata di bolle perfetta. Sempre in mattinata, sarà presente anche la baby dance e il trucca bimbi. Due i workshop per realizzare opere colorate: il “Laboratorio Arte fiorita”, per disegnare con i petali dei fiori guidati dalla fantasia dell'artista Ni.Lis, e il “Laboratorio Guerilla gardening” (bombe di semi), dove i bambini potranno creare con argilla e semi una meravigliosa esplosione di fiori. La mattinata entra nel vivo alle 11:15, con il “Circo Fungo” di GEO il giocoliere: uno spettacolo-laboratorio di giocoleria itinerante che intratterrà grandi e piccini con una pista da circo, sei valigie, otto tipi di attrezzi, più di 150 strumenti, numeri incredibili, sfide di abilità e giochi di gruppo all'ombra di un fungo gigante. Alle 12:00 si terrà, inoltre, la Premiazione del concorso “Raccogliamo Miglia Verdi”, con la consegna dei riconoscimenti alle tre classi primarie e alle tre secondarie di primo grado che hanno effettuato nell’ottobre 2022 il maggior numero di percorsi sostenibili pro-capite. Un premio speciale sarà assegnato anche alle scuole, una primaria e una secondaria, che complessivamente hanno raccolto il maggior numero di miglia verdi. Alle 16:00 spazio alla danza, per la performance di hip-hop& street dance a cura di Dance4 Fun Academy, con i ballerini protagonisti del video promo delle domeniche ecologiche. Sempre ai bimbi sono rivolte le attività proposte fino alle 18.30 da Legambiente Padova con il format “Cambia le Cose”: un’occasione per confrontarsi con la cittadinanza sul tema delle strade scolastiche, anche attraverso la compilazione di schede e pannelli che aiuteranno a raccogliere contatti e suggerimenti per proseguire il percorso avviato. Un gran disegno partecipato in cui tutti i bambini potranno immaginare la loro strada scolastica. Completa l’offerta ricreativa della Piazza la proposta di Padova Bike Polo, che in due fasce orarie (dalle 10:00 alle 11:00 e dalle 15:30 alle 16:30) inviteranno a provare a praticare il polo bike, variante del polo in cui al posto dei cavalli si utilizzano biciclette. Dalle 10:00 alle 18:30 in Piazza Insurrezione, oltre alla Mostra del Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima (Paesc), saranno presenti info-point del Comune di Padova su progetti come Pums, Bicipolitana, bike sharing free floating e marchio Per Padova Sostenibile, un riconoscimento rilasciato ai soggetti che realizzano servizi rispondenti a criteri di sostenibilità ambientale e sociale, coerentemente con l’Agenda 2030.

Prato della Valle e piazza della frutta

La Marching Band Lake Funk Street Band animerà le vie del centro storico. La partenza, alle 16:00, è da Prato della Valle per poi percorrere via Umberto I, via Roma, via VIII Febbraio, Piazza della Frutta, via Santa Lucia e arrivo alle 17:00 in Piazza Insurrezione. Uno spettacolo musicale dinamico, itinerante, energico e coinvolgente. Una marching band formata da 15 elementi, con un repertorio vario, uno stile funk, fuso con altri generi come il pop, il disco e il rock.Uno spettacolo itinerante e coreografico che coinvolgerà le persone in una performance carica di energia. Durante tutta la giornata, dalle 10:00 alle 18:30, per i bambini e le bambine fino ai 10 anni sarà possibile imparare alcune regole di sicurezza stradale divertendosi all’interno del percorso realizzato dalla Polizia Locale in collaborazione con l’Associazione Panther Boys. Bimbi e bimbe potranno pedalare utilizzando la propria bicicletta o con le bici messe a disposizione in Piazza. L’uso del caschetto è obbligatorio. 

Marcatura

Dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00 in Piazza Insurrezione sarà disponibile il servizio gratuito di marcatura delle biciclette e dei monopattini, realizzato in collaborazione con gli Amici della bicicletta. Il sistema, che consiste nella punzonatura del codice fiscale del proprietario sul telaio della bicicletta o del monopattino, è promosso dal Comune di Padova per contrastare i furti e rintracciare il legittimo proprietario nei casi di ritrovamento. Si tratta di un servizio molto conosciuto e apprezzato dai cittadini, tanto che nelle operazioni di domenica 26 marzo sarà raggiunta la ventimillesima marcatura. Per marcare il proprio mezzo è sufficiente presentarsi con un documento valido e il codice fiscale. Si suggerisce di pre-compilare e stampare il modulo presente alla pagina web: www.padovanet.it/informazione/ marcatura-biciclette 

Biciclettate

E’ stata un successo superiore alle previsioni la biciclettata per le strade scolastiche promossa da Legambiente, La Mente Comune e dagli Amici della bicicletta in occasione della domenica ecologica.  «La Critical Kids è un’iniziativa nata per chiedere una città più a misura di bambino, meno inquinata e più sicura - spiega Elena Correale di Legambiente, organizzatrice dell’evento - .Siamo partiti questa mattina dandoci appuntamento di fronte alle scuole, perché  vogliamo sensibilizzare al tema delle strade scolastiche dove vanno trovate soluzioni al traffico, adottando misure come ad esempio la chiusura della strada alle auto negli orari di entrata e uscita degli alunni, oppure con la realizzazione di piste ciclabili protette dal parcheggio selvaggio, o ancora con la creazione di isole pedonali dove riunirsi davanti agli ingressi o l’istituzione di zone a 20 o 30 km/ora». In mille hanno partecipato alle linee ufficiali della biciclettata venendo da Altichiero, San Bellino, Voltabarozzo, Sant'Osvaldo, Santa Rita, mentre altri si sono organizzati in maniera spontanea pur di non mancare all’evento e sono arrivati da Brusegana, Montà e altri quartieri cittadini. Tutti insieme poi hanno percorso le vie del centro fino a raggiungere la Festa della bicicletta in Piazza Insurrezione dove il Comune ha allestito una mostra con le proposte dei bambini per liberare le scuole da traffico e smog. «La nostra città vive una situazione di inquinamento cronico con livelli di Pm10 fuorilegge da oltre 20 anni e registra oltre 1.000 incidenti stradali all’anno. Un terzo delle ore che trascorriamo in auto le passiamo fermi nel traffico che è la causa anche degli elevati livelli di rumore a cui è esposta parte della popolazione - osserva Sandro Ginestri, presidente di Legambiente Padova - .Smog, code, incidenti e rumore sono tutti validi motivi per cercare di migliorare la mobilità della nostra città e per farlo, serve offrire un sistema di trasporto pubblico efficiente ma risultano fondamentali anche gli interventi per promuovere la mobilità sostenibile all’interno dei quartieri, a partire dalle strade di fronte alle scuole, con interventi che restituiscano spazio e sicurezza a pedoni e ciclisti»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C'è la domenica ecologica: eventi in piazza Insurrezione, che va verso la chiusura definitiva
PadovaOggi è in caricamento