A misura di bimbi: sei nuovi percorsi sicuri casa-scuola per gli alunni padovani

Cinque piedibus e un bicibus per i giovani studenti della scuola “Daniele Manin” di via Tre Garofani a Padova

Sei nuovi percorsi casa-scuola

Martedì 17 dicembre la scuola Daniele Manin in via Tre Garofani a Padova è stato  il “teatro” della firma del protocollo di intesa per ufficializzare i sei percorsi sicuri casa-scuola (cinque piedibus e un bicibus) che coinvolgono oltre cinquanta bambini.

La firma

L'assessore all'ambiente Chiara Gallani e l'assessore alle politiche scolastiche Cristina Piva, il presidente della Consulta 6A, Celestino Giacon, i rappresentanti dei genitori e Concetta Ferrara, dirigente dell’XI Istituto Comprensivo, si sono ritrovati insieme per dichiarare il proprio impegno a favore del piedibus, che si inserisce nel progetto di educazione ambientale “Vado a scuola con gli amici” che a Padova coinvolge già 18 scuole, 674 bambini della scuole primarie e 47 linee di piedibus a cui va aggiunta quella sperimentale, da poco attivata proprio alla scuola Manin, del “bicibus”. Si tratta di iniziative che modificando le quotidiane abitudini di trasporto verso le scuole - dall’andare in macchina al camminare - riducono il traffico, l’inquinamento, lo stress di mamme e papà e allo stesso tempo aumentano il benessere dei figli. Sono basate sulla partecipazione volontaria di tanti soggetti, impegnati per la qualità della vita dei bambini, la loro autonomia e capacità di socializzazione. 

Il commento

Sottolinea l’assessore Gallani presentando il progetto: «Andare a scuola a piedi con i propri amici non solo è divertente, ma fa veramente bene all’ambiente e alla salute di tutti, in particolare dei più piccoli, dal momento che i piedibus riducono significativamente il traffico veicolare attorno ai plessi scolastici. Il Comune di Padova continua e continuerà con convinzione a promuovere questi progetti, che hanno anche il merito non secondario di contribuire a far crescere adulti più consapevoli delle conseguenze delle proprie azioni, sviluppando positivamente il loro senso di responsabilità e la loro autonomia».

Le fasi

Nel dettaglio, per arrivare alla firma del protocollo, le fasi sono state le seguenti: i genitori hanno formato un comitato atto a coinvolgere le famiglie, a definire gli itinerari. La scuola si è invece attivata nel diffondere le informazioni relative al progetto e nel sensibilizzare gli alunni sui temi sollecitati dal progetto. Il Comune, infine, si è impegnato a garantire tutte le azioni di sostegno all’attuazione dei percorsi sicuri casa-scuola, grazie al lavoro dei settori: Ambiente e Territorio, Servizi Scolastici  e Polizia Locale e Protezione Civile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Piedibus

I Piedibus sono formati da una carovana di bambini che va a scuola a piedi, accompagnata da uno o più adulti volontari. I Millepiedi sono un gruppo di bambini che va a scuola a piedi in totale autonomia, senza la presenza di adulti. I Bicibus sono formati da un gruppo di bambini/ragazzi che va a scuola in bicicletta, su percorsi segnalati e messi in sicurezza. Ogni percorso di piedibus, millepiedi o bicibus ha un capolinea e una o più fermate intermedie, ad orari prestabiliti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Clamoroso, dopo 2 giorni di attività il Gasoline chiude: «Troppi rischi, gettiamo la spugna»

  • Ubriachi, senza mascherina e assembrati in piazza: un 23enne viene arrestato (Il video)

  • Schianto fatale contro un platano: donna muore tra le lamiere della sua auto

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

Torna su
PadovaOggi è in caricamento