Plateatici, in vigore i primi provvedimenti: via gli ombrelloni fino a maggio nelle piazze

Dal primo ottobre: interessate tutte le attività in piazza dei Signori, mentre un esercizio commerciale in piazza delle Erbe e uno in piazza dei Frutti avranno il divieto di utilizzare gli ombrelloni per tutto l'anno

Plateatici senza ombrelloni per otto mesi all'anno in piazza dei Signori

Il giorno del cambiamento è arrivato: dal primo ottobre sono entrati in vigore i nuovi criteri stabiliti dalla Soprintendenza e relativi ai plateatici in centro a Padova.

I locali

I primi esercizi pubblici a essere interessati sono quelli che non prevedono una riduzione o la modifica delle dimensioni dei plateatici (e quindi di facile gestione), e sono concentrati nelle piazze. Due i locali che avranno il divieto assoluto di utilizzo degli ombrelloni per tutto l'anno: si tratta della "Gineria" in piazza dei Frutti e "'Zzino Tramezzino" in piazza delle Erbe. I locali che invece potranno utilizzare gli ombrelloni solo dal primo giugno al trenta settembre e solo dalle ore 11.30 alle ore 17 sono "Goppion" e "Caffé Vergnano" in piazza delle Erbe e tutti gli esercizi commerciali in piazza dei Signori (13 quelli interessati dalle prescrizioni). A chiudere l'elenco il "Be my Maison" di piazza Eremitani.

Antonio Bressa

Ad elencare i primi locali coinvolti dai commenti è l'assessore al commercio Antonio Bressa, che spiega: «Abbiamo riavviato l'interlocuzione con nuovo sovrintendente e siamo fiduciosi che entro la prossima stagione si possa trovare il miglior punto di equilibrio tra le esigenze di natura estetica imposte da Soprintendenza e la necessaria sostenibilità economica delle attività che per noi svolgono la funzione di presidio di accoglienza per i padovani e i turisti, quindi auspico che si riesca a raggiungere un accordo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • Maxi-incendio ad Albignasego: a fuoco l'ex In Bloom, una persona intossicata

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Tamponi rapidi, salgono a trenta le farmacie padovane aderenti all'iniziativa: l'elenco completo

Torna su
PadovaOggi è in caricamento