rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Attualità

Nel Padovano torna l'allerta Pm10: in alcune zone superato il limite per 4 giorni consecutivi

Negli ultimi giorni hanno prevalso condizioni di alta pressione al suolo, con tempo in prevalenza stabile, ventilazione molto scarsa e formazione di foschie e nebbie soprattutto nelle ore più fredde

Torna l’allarme Pm10. Secondo gli ultimi dati dell’Arpav, nelle zone di Este, Parco Colli, Cittadella, Piove di Sacco e in altri luoghi del Veneto per 4 giorni consecutivi è stato superato il limite giornaliero, attivando quindi il livello di criticità 1.

La situazione meteorologica 


Negli ultimi giorni hanno prevalso condizioni di alta pressione al suolo, con tempo in prevalenza stabile, ventilazione molto scarsa e formazione di foschie e nebbie soprattutto nelle ore più fredde. Fino a giovedì 24, le condizioni anticicloniche si rafforzeranno ulteriormente, determinando ancora una situazione meteorologica favorevole al ristagno delle polveri sottili. Tra la serata di giovedì e il giorno di Natale è previsto il passaggio di un fronte freddo dall’Europa settentrionale che potrà determinare un ricambio della massa d’aria e una diminuzione delle concentrazioni di polveri sottili.

Il bollettino livelli di allerta Pm10 

Dal primo ottobre al 31 marzo, il lunedì e il giovedì entro le ore 12, Arpav emette il bollettino sui livelli di allerta Pm10. Il livello di allerta è calcolato sul numero di giorni consecutivi di superamento del valore limite giornaliero del Pm10: dopo 4 giorni consecutivi scatta il livello 1, dopo 10 giorni consecutivi, il livello 2. Al raggiungimento del 1° o del 2° livello di allerta, l’Osservatorio Aria di Arpav informa con mail i comuni interessati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel Padovano torna l'allerta Pm10: in alcune zone superato il limite per 4 giorni consecutivi

PadovaOggi è in caricamento