Attualità

Sette meritati riconoscimenti: a Este la seconda edizione del "Premio Femminilità"

Premiate sette donne atestine e non che, nel corso dell’anno, si sono distinte per avere affrontato sfide o problemi con una particolare sensibilità femminile o per avere agevolato o riconosciuto con azioni concrete e costruttive la figura della donna nel mondo del lavoro, del sociale, della cultura

Si è tenuta a Este la seconda edizione del Premio Femminilità: premiate sette donne atestine e non che, nel corso dell’anno, si sono distinte per avere affrontato sfide o problemi con una particolare sensibilità femminile o per avere agevolato o riconosciuto con azioni concrete e costruttive la figura della donna nel mondo del lavoro, del sociale, della cultura.

Premiate

A ricevere il riconoscimento, Paola Fontana, Antonella Pajola, Nori Sandrin, Micaela Faggiani, AnnaPaola Giacomin, Erica Polonio e Lucia Fanin. «Non poteva esserci cornice migliore per il Premio Femminilità del Concerto della Rinascita in omaggio ad Astor Piazzolla, a cura dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta. - spiega il Sindaco Roberta Gallana - Con grande emozioneabbiamo premiato 7 donne che si sono distinte nell’ambito delle pari opportunità, attraverso il loro operato nel mondo del lavoro, della cultura e dell’attivismo».

Motivazioni

Paola Fontana, titolare di Salumifici Fontana, storica azienda atestina, ha ricevuto il riconoscimento per la capacità di valorizzare uno dei prodotti tipici del nostro territorio con determinazione e spirito di innovazione. Antonella Pajola, storico volto di Confagricoltura, è stata premiata per aver rappresentato, nel corso degli anni, un punto di riferimento per il mondo agricolo della Città e del territorio. Il Premio Femminilità anche a Eleonora ‘Nori’ Sandrin, storica attrice della Compagnia Teatro Veneto Città di Este, per aver rappresentato da sempre il cuore pulsante del teatro atestino, emozionando e affascinando generazioni di spettatori. Premiata anche Micaela Faggiani, giornalista e attivista, ha dimostrato grande impegno nell’ambito delle Pari Opportunità, grazie alla comunicazione attenta e partecipativa e all’attività social con ‘Il Cantiere delle donne’. AnnaPaola Giacomin, titolare dell’attività ‘atutTaPagina’ di via Brunelli, ha ricevuto il riconoscimento per aver rappresentato un esempio di imprenditoria femminile atestina, carismatica ed energica. Il premio è andato anche a Erica Polonio, titolare di ‘Casa della Pasta’, per la capacità di aver dato continuità ad un’impresa familiare tutta al femminile, che rappresenta un modello di professionalità attento e genuino. Infine, ha ricevuto il riconoscimento Lucia Fanin, titolare di ‘Non solo mercerie’, per aver recuperato e valorizzato l’antico mestiere del lavoro a maglia, trasmettendolo alle donne del territorio.

Este

«Ogni anno, nella primavera, il Comune di Este organizza ”Femminilità” - ricorda l’assessore alle Politiche Sociali, Lucia Mulato - un cartellone di eventi socio-culturali legati al mondo delle donne. L’edizione 2021 si è svolta online, attraverso il Canale YouTube del Comune di Este, con 13 appuntamenti legati alla cultura, alla salute, alla maternità, al volontariato e allo sport. Anche quest’anno abbiamo colto l’occasione del Concerto “della rinascita” per conferire il premio dedicato alle Pari Opportunità a 7 donne del territorio, che si sono contraddistinte per il loro operato nel mondo del lavoro e della cultura, mettendosi a servizio del prossimo con professionalità e generosità. Congratulazioni a tutte le premiate, a cui va il ringraziamento della Città di Este per aver rappresentato al meglio la figura della donna all’interno della società».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sette meritati riconoscimenti: a Este la seconda edizione del "Premio Femminilità"

PadovaOggi è in caricamento