menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il pizzaiolo dell'anno? Crea capolavori nella Bassa: doppio prestigioso riconoscimento per Alberto Morello

Il trentenne di Este, proprietario di “Gigi Pipa”, continua a fare incetta di premi dopo quello ricevuto a fine settembre dal Gambero Rosso per la miglior pizza dell'anno

Napoli? No, Este: la miglior pizza dell'anno la trovate da “Gigi Pipa”. Parola di Gambero Rosso. E merito di Alberto Morello.

“Miglior pizza dell'anno”

Premi su premi per il trentenne proprietario del locale nella Bassa Padovana, meta di autentici “pellegrinaggi”. Che aumenteranno ulteriormente dopo gli ultimi premi, a partire da quelli ottenuti proprio a Napoli in occasione della serata dedicata alle “Pizzerie d’Italia 2019”: nel capoluogo partenopeo “Gigi Pipa” non solo si è vista confermare i 'Tre Spicchi' sulla guida del Gambero Rosso ricevuti lo scorso anno, ma ha vinto anche il riconoscimento di “Miglior pizza dell'anno”. L'opera d'arte culinaria in questione? “Dalla Terra”. Ingredienti: robiola di Roccaverano, indivia all’arancia, broccoli verdi, puntarelle, crema di carote allo zenzero e polvere di rape rosse. Da leccarsi i baffi...

Dalla Terra Gigi Pipa-2

“Giovane pizzaiolo dell'anno”

Ma dato che non c'è due senza tre, ecco arrivare l'ennesimo premio da esibire in bacheca. Questa volta da Firenze: Alberto Morello è stato insignito del titolo di 'Giovane pizzaiolo dell'anno' da “Le Guide de L'Espresso”. Un successo dietro l'altro, dunque, per il trentenne di Este, che punta molto su presidi Slow Food e sulla riduzione degli sprechi. Con un “segreto” in più: i prodotti freschi e di stagione utilizzati per le sue pizze gourmet provengono dal loro orto personale. Dal produttore al consumatore, insomma. E con risultati a dir poco straordinari...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento