Venerdì, 18 Giugno 2021
Attualità

La Procura acquisisce lo studio del Professor Crisanti sui tamponi rapidi

La pm Silvia Golin ha incaricato i carabinieri della polizia giudiziaria di Padova d acquisire lo studio scientifico del professor Andrea Crisanti sui test rapidi, in quanto titolare del fascicolo che vede il microbiologo indagato per diffamazione

La pm Silvia Golin ha incaricato i carabinieri della polizia giudiziaria di Padova d acquisire lo studio scientifico del professor Andrea Crisanti sui test rapidi, in quanto titolare del fascicolo che vede il microbiologo indagato per diffamazione. L'iscrizione è avvenuta dopo la segnalazione di Azienda Zero circa delle presunte affermazioni «denigratorie» fatte dal microbiologo sull’operato della Regione per prevenire la seconda ondata di Covid. Lo studio, come è noto, sostiene che i test rapidi non sono affidabili ed è pubblicato on line sulla piattaforma scientifica «MedxRxiv». 

Due indagini

Lo stesso accertamento è alla base anche di un’altra indagine, sempre della procura di Padova, coordinata invece dal pm Benedetto Roberti. In questo secondo fascicolo s’indaga per frode nelle pubbliche forniture, e si parte proprio dall’accertamento di Crisanti sui tamponi rapidi, e sulla maxi fornitura chiesta da Azienda Zero alla ditta Abbott di Roma, che realizza i dispositivi. Un’indagine che mira ad accertare se l'azienda produttrice dei tamponi, Abbott, avesse fornito alla Regione tutte le conoscenze possibili in merito all’utilizzo di questi tamponi rapidi, e se la Regione li abbia usati tenendo conto delle specifiche dell’azienda. Secondo lo studio di Crisanti è stato un errore adottare questo dispositivo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Procura acquisisce lo studio del Professor Crisanti sui tamponi rapidi

PadovaOggi è in caricamento