rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Attualità Monselice

«Stop al Covid Hospital di Schiavonia»: nuova manifestazione dei sindaci della Bassa sabato 19 febbraio

«Con questa iniziativa vogliamo lanciare un chiaro messaggio: restituiteci il nostro ospedale per acuti ed emergenze»

Sabato 19 febbraio alle ore 10.30 si terrà all'esterno dell’ospedale di Schiavonia una manifestazione pubblica per chiedere lo stop al Covid Hospital, il sostegno (con i dovuti investimenti) di tutti i servizi e il potenziamento nonché la gratificazione economica del personale sanitario.

Protesta

Affermano in coro i sindaci della Bassa: «Con questa iniziativa vogliamo lanciare un chiaro messaggio: restituiteci il nostro ospedale per acuti ed emergenze. Il nostro obiettivo è quello di far diventare l’iniziativa del 19 febbraio la manifestazione di tutto il territorio: sindaci, amministratori comunali di maggioranza e di minoranza, associazioni, organizzazioni, cittadini. Tutti uniti, al di là delle appartenenze e degli schieramenti, per dire basta al Covid Hospital di Schiavonia. La manifestazione ha gli stessi presupposti, lo stesso contenuto e le stesse modalità di quella che era stata pensata dai sindaci per il 26 dicembre scorso e che non si era potuta realizzare a causa dell’incremento di casi positivi. È quindi naturale aderire all’iniziativa, chiedendo che sia la manifestazione di tutto il territorio e di tutti i cittadini. È auspicabile una numerosa adesione per far sentire la voce del territorio». La data del 19 febbraio ha una valenza simbolica molto forte. Sono esattamente 2 anni che i 44 comuni e 185.000 cittadini della Bassa subiscono la mancanza di un proprio ospedale per acuti ed emergenze. «L’assenza di un pronto soccorso e la chiusura della maggior parte dei reparti sono ormai un’emergenza più grave dello stesso Covid. L’unità del territorio in questa battaglia è essenziale». La richiesta è che l’ospedale di Schiavonia non sia più indicato come Covid Hospital nel Piano Ospedaliero Straordinario del 15 marzo 2020 e che sia pianificata una più equa distribuzione dei malati Covid in tutta la Provincia. «L’auspicio - concludono i sindaci - è quello che i contagi si mantengano in calo e che la manifestazione si possa svolgere nelle migliori condizioni di sicurezza e serenità»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Stop al Covid Hospital di Schiavonia»: nuova manifestazione dei sindaci della Bassa sabato 19 febbraio

PadovaOggi è in caricamento