rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Attualità Prato / Prato della Valle

Reintegrati gli scritti alla maturità, gli studenti annunciano la mobilitazione

Tema di italiano e prova di indirizzo sono le due novità introdotte per i prossimi esami di maturità. Ma gli studenti sostengono sia troppo presto

Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha reintegrato i due scritti oltre al colloquio orale per l’esame di maturità. Una decisione che ha scatenato le proteste degli studenti delle superiori: sostengono che i danni provocati da due anni di didattica a distanza alternata a sprazzi di presenza in aula siano ancora troppo evidenti. Per questo annunciano la mobilitazione per venerdì 4 febbraio.

La protesta

A Padova la protesta avrà inizio alle 9 di venerdì in Prato della Valle. '«Padova, Verona, Vicenza, Venezia, Treviso e Belluno: siamo pronti già a scendere questo venerdì nelle piazze del Veneto contro un Ministero che non ci rappresenta, che decide su di noi ma senza di noi – dice Marco Nimis, coordinatore regionale della Rete degli studenti medi del Veneto – Ci sono intere quinte disperate, studenti e professori lasciati a se stessi per due anni che ora, a meno di cinque mesi dagli esami, si vedono stravolgere programmi e preparazione. Non si mette in dubbio la qualità e le competenze di noi studenti, ma la modalità e il disagio che sono stati protagonisti in questi anni vanno considerati e capiti. La scelta matura doveva farla il Ministero e invece si torna sempre a fare i conti sulla pelle di migliaia di studenti. Non ci stiamo: il ministro Bianche faccia un passo indietro, ci convochi e ascolti le voci che provengono dalle piazze del Veneto e di tutta Italia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reintegrati gli scritti alla maturità, gli studenti annunciano la mobilitazione

PadovaOggi è in caricamento