Zero rifiuti al lago di Camazzole grazie ai giovani volontari: al via "Puliamo il Brenta"

I giovani volontari di “Ci sto? Affare fatica!” sono i protagonisti della prima giornata “Puliamo il Brenta” realizzata dal Parco Fiume Brenta lungo il corso del fiume

Ragazzi al lavoro per la prima giornata di "Puliamo il Brenta"

Ogni anno circa 8 milioni di tonnellate di plastica finiscono in mare, di cui il 7% nelle acque del Mediterraneo (dati ISPRA e WWF). Ma come ci arrivano? In buona parte sono portati dai fiumi, la principale via di trasporto dei rifiuti marini. Per questo motivo, e per l’importanza strategica del fiume come risorsa idrica e fonte di biodiversità, l’iniziativa Parco Fiume Brenta realizzata nell’ambito del progetto LIFE Brenta 2030 ha deciso di realizzare 12 giornate “Puliamo il Brenta” per sensibilizzare la popolazione sul tema.

“Puliamo il Brenta”

La prima si è svolta lunedì 27 luglio, e ha visto quali protagonisti i ragazzi del progetto di volontariato “Ci sto? Affare fatica!”: coordinata dai partner promotori Etra ed Etifor, è stata realizzata grazie alla collaborazione dei quattro Comuni coinvolti due nell’area dell’Alta Padovana (Carmignano di Brenta e San Giorgio in Bosco) e due nell’area Bassanese (Tezze sul Brenta e Cartigliano) e grazie al co-finanziamento della Commissione Europea che ha investito 2.6 milioni di euro nel progetto LIFE Brenta 2030. Presso il lago di Camazzole a Carmignano di Brenta, alla presenza dell’assessore locale Andrea Bombonati e di Nicola Pettenuzzo e Franco Ferraro (rispettivamente sindaco e assessore all'ambiente di San Giorgio in Bosco), i ragazzi del Progetto di volontariato “Ci sto? Affare fatica!” - organizzato dalla Cooperativa Carovana - si sono rimboccati le maniche e hanno dedicato la loro mattinata a raccogliere i rifiuti presenti nell’area. I ragazzi hanno anche avuto l’occasione per imparare di più sul fiume che fornisce acqua potabile a gran parte del Veneto e scoprire le attività dell’iniziativa Parco Fiume Brenta e delle amministrazioni locali. Per il team LIFE Brenta 2030, è stato un banco di prova in vista del grande evento Puliamo il Brenta, previsto per sabato 3 ottobre, al quale tutti – studenti, cittadini, associazioni – potranno unirsi iscrivendosi sul sito parcofiumebrenta.it.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto tornando a casa, diciottenne Padovano perde la vita

  • Coronavirus, Zaia: «Stiamo iniziando a entrare nel vivo della battaglia»

  • Il miglior panettone del mondo si trova alla pasticceria Estense: Francesco Luni vince l’oro assoluto

  • Crisanti lascia Padova e va allo Spallanzani

  • BEƎ: sui colli Euganei una struttura mobile per vivere esperienze uniche

  • «Non ho la mascherina perché non riconosco la legge italiana»: scatta la multa di 400 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento