Attualità Anguillara Veneta

Prosegue "Puliamo il mondo in Veneto": nel weekend raccolta rifiuti negli argini con Legambiente

Domenica 6 ottobre ci sarà la giornata conclusiva di Vivi l'argine, progetto di educazione ambientale promosso dal Caseificio Morandi e Legambiente Veneto

Prosegue con due importanti appuntamenti la XXVII edizione di Puliamo il Mondo, che quest'anno insieme alla lotta ai pregiudizi si è intrecciata alle mobilitazioni giovanili per fermare la crisi climatica.

L'apputamento padovano

Si comincia sabato 5 ottobre con C'è un Po da ripulire, iniziativa di pulizia organizzata da Legambiente, in collaborazione con l'associazione Sandokan e la Federazione italiana pesca sportiva e attività subacquee (FIPSAS). Domenica 6 ottobre ci sarà la giornata conclusiva di Vivi l'argine, progetto di educazione ambientale promosso dal Caseificio Morandi e Legambiente Veneto in collaborazione con il Comune di Anguillara Veneta. Per sostenere l'iniziativa e i progetti di formazione sulla tutela del territorio che si stanno svolgendo nella scuola primaria L. Radice di Anguillara è possibile acquistare un pecorino Adige De.Co. presso i punti vendita del Caseificio Morandi. L'appuntamento è alle 9,30  alla Chiesa di San Antonio di Borgoforte (Anguillara Veneta) per la pulizia degli argini del fiume Adige e il monitoraggio dei rifiuti presenti. Alla fine della mattinata è previsto un rinfresco a a cura del Caseificio Morandi e Conselve Vigneti e Cantine.

La campagna

«Abbiamo deciso di proseguire la nostra campagna Puliamo il mondo prendendoci cura dei fiumi e del loro ecosistema, perché da sempre l'acqua è elemento di contatto e di dialogo, basti pensare al fiume Adige – dichiara Luigi Lazzaro, presidente di Legambiente Veneto – sarà un'occasione di volontariato per sensibilizzare sull'importanza della tutela del territorio e sull'importanza di costruire ponti e non muri». Oggi la criticità degli afflussi al fiume Po caratterizza tutta l'area della Pianura Padana, con l'Adige al di sotto del livello minimo: di fronte alla fragilità delle riserve idriche è dunque sempre più necessario tutelarle dall'inquinamento da un utilizzo poco attento alla sostenibilità degli ecosistemi, che in Italia è tra i più alti in Europa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prosegue "Puliamo il mondo in Veneto": nel weekend raccolta rifiuti negli argini con Legambiente

PadovaOggi è in caricamento