menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prato della Valle ancora più green: arriva la raccolta differenziata dei rifiuti

Partito il progetto di riqualificazione dei cestini: pronti 40 nuovi contenitori per il conferimento separato dei rifiuti per migliorare la qualità della raccolta differenziata

Al via la raccolta differenziata dei rifiuti in Prato della Valle. Mercoledì è iniziata la posa di dieci nuovi cestini, formati da quattro contenitori ciascuno, destinati alla raccolta separata delle cinque frazioni di rifiuti. I quaranta nuovi contenitori, di capienza 80 litri ciascuno, andranno a sostituire quelli già presenti per il conferimento del solo rifiuto indifferenziato, rappresentando un maggiore stimolo per i cittadini verso una migliore raccolta differenziata perché consentiranno di gettare in maniera separata le diverse tipologie di rifiuto.

I cestini

I dieci nuovi cestini, collocati alle entrate dell’Isola Memmia e nei pressi della fontana, saranno così dislocati: cinque cestini destinati alla raccolta di plastica/lattine, carta/cartone, secco non riciclabile e umido organico, cinque cestini per la raccolta di plastica/lattine, carta/cartone, secco non riciclabile e vetro.I dieci nuovi cestini sono, inoltre, tutti dotati di uno speciale raccoglitore centrale porta sigarette. L’iniziativa di AcegasApsAmga e dell’Amministrazione Comunale vuole offrire la massima igiene e il miglior decoro urbano alla seconda piazza più grande d’Europa, migliorando la qualità della raccolta differenziata, evitando errati conferimenti e l’abbandono a terra dei rifiuti.

Le sigarette

Nel segno del rispetto per la salute e il decoro del territorio, i nuovi cestini sono tutti dotati di posacenere. Un invito esplicito, quindi, a non gettare a terra i mozziconi, abitudine assai dannosa che comporta conseguenze negative per la pulizia di strade e fognature, poiché molto spesso i mozziconi finiscono per intasare caditoie e tombini, oltre ad essere particolarmente inquinanti. Si tratta di un piccolo gesto per ottenere un grande risultato: una buona pratica per la cura della città e dell'ambiente.

Migliorare la raccolta

«Questa amministrazione si è impegnata da subito per migliorare la raccolta differenziata in città, dal punto di vista quantitativo e qualitativo – sottolinea Chiara Gallani, assessore all’Ambiente – Grazie alla collaborazione con AcegasApsAmga abbiamo dato vita a questo progetto in uno dei simboli della città, portando un sistema capillare per la raccolta differenziata in un luogo ricco di verde e molto frequentato, sulla scia della positiva sperimentazione al Parco Iris, dove la raccolta differenziata è passata dallo zero all’80%, segno che i padovani sono attenti al tema. I nuovi cestini consentiranno non solo un più corretto conferimento dei rifiuti, ma saranno anche un elemento di sensibilizzazione verso comportamenti virtuosi».

20200715_094514-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento