Attualità

"Più forti del virus", al via la raccolta di fondi di Confartigianto imprese Padova

Il ricavato sarà destinato ad Azienda Zero per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. L’associazione donerà anche un ventilatore polmonare. «E’ il momento di essere uniti»

Più forti del virus. Con questo messaggio, Confartigianato Imprese Padova lancia una raccolta fondi il cui ricavato sarà destinato ad Azienda Zero, per sostenere il sistema sanitario veneto nel fronteggiare l’emergenza Coronavirus. «Facciamo appello alla generosità dei nostri piccoli imprenditori – spiegano il Presidente di Confartigianato Imprese Padova Roberto Boschetto. In un momento così grave e di forti tensioni, gli ospedali hanno bisogno di attrezzature, in particolare di ventilatori polmonari che aiuteranno tutti, compresi i nostri amici, imprenditori e collaboratori a vincere la battaglia contro il virus».

L'iban

Basterà una semplice versamento (causale del bonifico: Sostegno Emergenza Coronavirus) al seguente Iban IT 36 P 02008 12100 000102436957, intestato a Confartigianato Imprese Padova, per eseguire una donazione per l’acquisto dei macchinari necessari al Sistema Sanitario Veneto. «Il nostro obiettivo è di acquistare nuovi ventilatori polmonari che saranno messi a disposizione dei reparti di terapia intensiva della nostra regione – prosegue Boschetto. La nostra associazione ha già deciso di donare un ventilatore, ma speriamo ne possano seguire molti altri». All’appello ha già risposto Anap, l’Associazione degli anziani e pensionati legata a Confartigianato che ha già donato 10mila Euro: «Insieme ai nostri associati abbiamo voluto dare il nostro contributo in questa complicata battaglia – precisa il Presidente di Anap Padova Raffaele Zordanazzo».

Più forti

L’iniziativa “Più forti del virus” si inserisce in un più ampio progetto che Confartigianato Imprese Padova ha messo in campo da oltre un anno: Artigiani 2030, la strategia che avvicina le imprese artigiane agli obiettivi di sostenibilità indicati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. «Il tema della salute è il terzo di questi obiettivi – spiega Boschetto – ma oggi per noi diventa il primo. Non possiamo salvare le nostre aziende se prima non abbiamo agito concretamente per sostenere il nostro sistema sanitario, in questa difficile sfida. Ognuno di noi ha delle responsabilità nei confronti della comunità e del territorio in cui vive. Noi che da anni stiamo insieme in un’associazione lo sappiamo bene: bisogna procedere uniti, insieme si vince».

Per versare il proprio contributo:

IBAN: IT 36 P 02008 12100 000102436957

Conto corrente intestato a Confartigianato Imprese Padova, Piazza De Gasperi 22, Padova

Banca: UNICREDIT SPA

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Più forti del virus", al via la raccolta di fondi di Confartigianto imprese Padova

PadovaOggi è in caricamento