Coronavirus: «Aiutiamo chi lavora per la nostra salute», Este lancia la raccolta fondi

Un aiuto concreto per acquisto di attrezzature per l’emergenza, presidi di protezione, letti e macchinari per terapia intensiva. L’iniziativa partita in maniera spontanea da parte di imprenditori del territorio, ora viene allargata a tutte le aziende e ai cittadini

L’Amministrazione Comunale di Este ha accolto la proposta partita da alcuni imprenditori del territorio per creare una raccolta fondi destinata a sostenere le varie attività e azioni messe in atto per la tutela della salute dei cittadini, in particolare per l’acquisto di presidi di protezione, letti, attrezzature e macchinari per la terapia intensiva. «Tutto materiale – precisa il sindaco – utile alla nostra Comunità per affrontare l’emergenza, ma soprattutto per aiutare chi lavora in prima linea nelle strutture di riferimento del territorio, dall’ospedale “Madre Teresa”, alla Residenza per anziani “S. Tecla”, fino alla comunità per ragazzi con disabilità “Irea Morini Pedrina».

«Un gesto generoso»

L’iniziativa è partita spontaneamente da alcune aziende del territorio, Isoclima spa, Komatsu Italia Manufacturing S.p.A., Veneta Mineraria spa, Ceabis - marchio della Vezzani spa, che hanno messo a disposizione una somma pari a oltre 170mila euro, ma che con l’aiuto di tutti si confida di rendere ancor più cospicua. «Un gesto generoso che mi ha particolarmente colpito e commosso – commenta il sindaco Roberta Gallana - un segno di grande attenzione e vicinanza al territorio e alla propria comunità, ma anche al personale medico, infermieristico e agli operatori sanitari tutti. L’iniziativa è infatti non solo nata spontaneamente, ma soprattutto proviene da quel mondo imprenditoriale che sta già soffrendo questa emergenza con le sue conseguenze fatte di limitazioni, ma anche disdette e difficoltà di ogni genere. Esprimo quindi grande gratitudine alle nostre imprese che per prime hanno voluto lanciare questa iniziativa».

Città_di_Este_-_Aiutiamo_chi_lavora_per_la_nostra_salute-2

Iniziativa aperta a tutti

«La partecipazione di tutti potrà contribuire a rendere ancor più concreto l’aiuto che potremmo dare a chi sta in prima linea – afferma il Sindaco – e per questo chiunque lo desideri può spontaneamente dare il proprio sostegno aderendo alla raccolta fondi. Un modo per aiutare, ma anche per esprimere concretamente la nostra solidarietà e gratitudine a tutto il personale che lavora per la nostra salute».

Come contribuire?

I cittadini e le aziende che intendono fare una donazione, potranno effettuare un versamento direttamente, tramite bonifico sul conto del Comune di Este:

IBAN: IT 10 T03069 62569 100000046002.
Causale: Sostegno Emergenza Coronavirus, intestato a Comune di Este

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Qui ulteriori info.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro auto moto lungo la Romea: i veicoli prendono fuoco, morto il centauro

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento a Padova e in Veneto: positive anche due sorelline di 3 e 6 anni

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Frodi fiscali nelle importazioni di auto usate: sequestrati beni per 2 milioni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento