menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Montisci, i 5 Stelle all'Università: «Sospensione annunciata ma tardiva. A rischio l'immagine dell'ateneo»

L'on Raduzzi: «Sarebbe stato opportuno sospendere prima, in via preventiva il professore, tutelando l’Università e la sua immagine per non lasciare adito a dubbi». Critico anche il consigliere comunale Cusumano

«Finalmente l’Università si è decisa a sospendere il prof. Massimo Montisci - commenta il Consigliere comunale pentastellato di Padova Giacomo Cusumano - al centro oramai da anni, di quattro inchieste giudiziarie per implicazioni in vari reati tra cui favoreggiamento personale, frode processuale penale e depistaggio, falsità ideologica, abuso d’ufficio, evasione fiscale, falso e truffa aggravata». Il consigliere comunale fa intendere che dal punto di vista dei 5 Stelle la decisione si sia fatta anche troppo attendere. 

Tempo

Su questo è ancora più esplicito l'on. Raduzzi che sceglie l'ironia nel commentare la notizia: «Esprimo i miei ‘complimenti’ per essere arrivati dopo 3 anni ad una conclusione annunciata e da tempo immaginata e prospettata dal MoVimento 5 Stelle che, per primo, portò all’attenzione della cronaca attraverso le denunce dell’allora Consigliere regionale pentastellato Jacopo Berti le innumerevoli contraddizioni del caso. Ci domandiamo come mai ci sia voluto così tanto tempo, cosa stia accadendo nel dipartimento di Medicina Legale e come possa il prof. Montisci aver potuto proseguire indisturbato per tre anni la sua attività, nel pieno delle sue funzioni, di docente universitario e direttore di Dipartimento».

Immagine Università

«Ci domandiamo altresì cosa stia accadendo o sia accaduto con le nuove assunzioni perché è certamente singolare che uno storico di implicazioni come quello a carico del prof Montisci, gli abbia comunque permesso di svolgere la sua professione come se nulla fosse ed è preoccupante che solo oggi, si abbia la notizia della sua rimozione dall’incarico. Forse - commenta il deputato pentastellato della Commissione bilancio e finanze alla Camera, l'on. Raphael Raduzzi - sarebbe stato opportuno, sin dalle prime implicazioni nei reati citati, sospendere in via preventiva il professore, tutelando l’Università e la sua immagine per non lasciare adito a dubbi. Confidiamo nella magistratura e ci auguriamo che non accadano più simili vicende che infangano il panorama Universitario e sanitario padovano che rimangono eccellenza riconosciuta».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento