Venerdì, 14 Maggio 2021
Attualità

Multe all'associazione che porta alimenti: «Iniziative legittime, impugneremo le sanzioni»

La replica del presidente di "Nel Nome del Gattamelata" di cui 3 membri sono stati sanzionati con 500 euro mentre portavano generi alimentari a famiglie in difficoltà

Nella giornata di venerdì 10 aprile tre membri della neonata associazione "Nel Nome del Gattamelata" (che negli ultimi giorni consegnava di propria iniziativa a Padova generi alimentari a famiglie in difficoltà) sono state identificati e sanzionati dalla polizia perchè avrebbero contravvenuto alle norme anti-Covid non accreditandosi con il coordinamento territoriale.

La replica

Questa la replica del presidente dell'associazione: «A seguito delle sanzioni irrogate ai nostri volontari, a nome dell'Associazione Nel Nome del Gattamelata Aps, ci teniamo a ribadire la correttezza del nostro operato. Non possiamo neppure immaginare che tra le "attività" in tesi "vietate" oggi (ma come in qualsiasi altro momento) vi possa essere quella di assicurare beni alimentari di prima necessità. Per altro secondo le indicazioni rinvenibili dalle Faq del Governo sulle misure adottate nonché dalle linee guida pubblicizzate dai vari Centri di Coordinamento del Volontariato territoriali pare emergere (pur nella caoticità dei vari provvedimenti susseguitisi nel tempo) una mera "opportunità", e non già un "obbligo", di coordinamento con i Centri Operativi Comunali e/o di preventiva segnalazione dell'attività espletata. Nella comunicazione proveniente dal Csv Padova ci è stato comunicato un mero "invito" a sospendere le attività (in distonia con le aperture rappresentateci nelle varie interlocuzioni telefoniche intercorse con i loro operatori nei giorni precedenti); per di più dalla lettura della stessa comunicazione (in molteplici passaggi autoreferenziale) non emergono con chiarezza le fonti di rango primario o secondario che avrebbero giustificato l'illegittimità dell'operato dell'associazione. Riteniamo dunque che le iniziative poste in essere dall'Associazione (nel rispetto delle finalità statutarie) in favore dei soggetti beneficiari - individuati secondo i criteri stabiliti secondo trasparenza dalla stessa Associazione - siano del tutto legittime e si aggiungano ai servi erogati in coordinamento con il Centro Operativo Comunale. Per tale ragione le sanzioni irrogate saranno tempestivamente impugnate avanti agli organi competenti. L'intervento eseguito (finalizzato ad irrogare le sanzioni sopra menzionate) pare per altro del tutto sproporzionato e ingiustificato (e come tale è stato, riteniamo, ben percepito dalla cittadinanza che vi ha assistito). Tanto vi dovevamo per ragioni di chiarezza verso tutte le persone (e sono davvero molte) che ci stanno supportando o che stanno richiedendo il nostro intervento. Noi non ci arrendiamo, forti delle nostre idee e convinti della bontà del nostro operato. Nel Nome del Gattamelata Aps, il Presidente».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe all'associazione che porta alimenti: «Iniziative legittime, impugneremo le sanzioni»

PadovaOggi è in caricamento