Oltre 4.200 km di corsa da nord a sud in aiuto della ricerca pediatrica

La sinergia dei Comandi dipendenti dalle Forze Operative Terrestri di Supporto dell’Esercito Italianoè stata più forte per poter raggiungere l’obiettivo: percorrere più chilometri possibile per trasformarli in una donazione a favore di Fondazione Città della Speranza Onlus

Diciassette città ospitanti, 28 squadre coinvolte, 336 militari in versione runner, 12 ore ininterrotte di corsa, 4.298 km percorsi complessivamente, 13 km medi all’ora, 9 testimonial d’eccezione. Sono questi i numeri della staffetta nazionale “Una squadra per la ricerca” che sabato nemmeno la pioggia battente e le folate di vento in certe zone hanno potuto fermare. La sinergia dei Comandi dipendenti dalle Forze Operative Terrestri di Supporto dell’Esercito Italiano, con sede a Verona, è stata più forte per poter raggiungere l’obiettivo: percorrere più chilometri possibile per trasformarli in una donazione a favore di Fondazione Città della Speranza Onlus e, specificamente, della ricerca pediatrica grazie al contributo dei sostenitori.

Soddisfazione

L’ammontare sarà reso noto nei prossimi giorni, intanto si guarda con soddisfazione al fatto di aver portato sotto i riflettori dell’Italia una tematica molto delicata qual è quella della malattia di un bambino che, solo il progresso della ricerca scientifica, potrà rendere sempre più curabile e guaribile. La grande macchina organizzativa della manifestazione ha coinvolto numerose città da nord a sud: Avellino, Bari, Bologna, Bracciano, Cagliari, Civitavecchia, Firenze, Mantova, Milano, Piacenza, Palermo, Sabaudia, Roma, Treviso, Torino, Verona e Vicenza. L’iniziativa ha visto il patrocinio dei Comuni delle città ospitanti, della Fidal Veneto e del Coni Veneto, ed è stata resa possibile grazie al prezioso sostegno di Borsari Pasticceri dal 1902, Eismann, Famila, Fonte Margherita, Frattin Auto Group – Viaggiare Noleggio a breve e lungo termine, Karizia, Lanzarini Salumificio, Macinazione Lendinara, Melegatti 1894, Pregis, Salix, Sanpaolo Invest – Private Banker Flavio Destro, Sella Farmaceutici, Target Point, Xacus; media partner Radio Birikina.

Come si è svolta la staffetta

In ogni centro, tra le ore 8 e le 20, sono scese in pista una o più squadre di militari, formate da 12 atleti ciascuna, i quali si sono alternati nella corsa per un’ora esatta attorno a specifici percorsi ad anello, cercando di percorrere il maggior numero di chilometri. La rilevazione è avvenuta con apposito sistema da parte di TDS Timing Data Service. Oltre ai militari, hanno aderito all’iniziativa anche alcuni noti campioni dello sport e personaggi dello spettacolo: a Milano hanno corso l’ex velina e presentatrice Marina Graziani, l’attore e conduttore Dino Lanaro e il primatista del mezzofondo Gennaro Di Napoli; a Verona era presente il maratoneta Gianni Poli; a Roma il nuotatore Massimiliano Rosolino; a Treviso il cantante e musicista Red Canzian; a Firenze una rappresentanza di atleti della Nazionale Italiana Calcio Trapiantati con tanto di tuta ufficiale; a Mantova protagonisti l’arbitro Gennaro Borriello e il calciatore Roberto Boninsegna. A far conoscere la realtà di Città della Speranza, nelle piazze, nei parchi e nei campi di atletica allestiti con gonfiabili e gazebo, vi erano i suoi consiglieri e volontari con i banchetti solidali, oltre ad alcune ricercatrici dell’Istituto di Ricerca Pediatrica. Al loro fianco anche Eismann, azienda specializzata nella distribuzione diretta di surgelati e sostenitrice di lungo corso della Fondazione, che ha proposto i propri gelati e prodotti di pasticceria in una decina di città, a fronte di una donazione benefica

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

  • Si schianta con un ultraleggero nella Bassa: morto il pilota 52enne

Torna su
PadovaOggi è in caricamento