Da ricucire l'Italia al decalogo anti virus per la Tunisia: il "disegno sociale" di Claudio Calia

E' l'autore dei manifesti di "Solidaria" a "Padova Capitale Europea del Volontariato 2020", ora è stato incaricato attraverso le illustrazioni di spiegare le regole per difendersi dal Covid19 in Tunisia

I manifesti con i suoi disegni li abbiamo visti e continuiamo a vederli in città e provincia: da "Solidaria" a quello per l'evento inaugurale di "Padova Capitale Europea del Volontariato 2020" con la presenza del Capo dello Stato, Mattarella, la mano è quella di Claudio Calia, originario di Treviso ma padovano di adozione, come si suol dire. Autore di diverse "graphic novel",  una sorta di giornalismo a fumetti, molto attivo anche in progetti che gli hanno permesso di portare i comics in luoghi come la Tunisia e l'Iraq. Lo scorso agosto ha organizzato quella che rimane la prima mostra di fumetti a Baghdad. Così dalla Tunisia dove ha attivato diversi corsi di disegno gli hanno chiesto di trovare il modo, attraverso la sua arte, di spiegare alle persone quali sono i comportamenti da adottare per difendersi dal Coronavirus. 

imp_2-2

«Nell'ultimo anno - ci racconta Claudio Calia - ho lavorato spesso con la Onlus CEFA, che ha sede a Bologna e progetti in varie parti del mondo. Nello specifico ho tenuto dei laboratori di fumetto con loro ad Arbat in Marocco e in quattro governatorati della Tunisia, nell'ambito del progetto chiamato Jasmin Tunisie, in collaborazione anche con Overseas Onlus. Il progetto prevede altri due corsi ma ovviamente con il virus in circolazione tutto si é momentaneamente fermato. Abbiamo deciso di non perderci d'animo e continuare a utilizzare il fumetto e il disegno come linguaggi funzionali per parlare alle persone, soprattutto in contesti in cui esistono lingue differenti negli stessi territori, se non addirittura fenomeni di analfabetismo. Perció mi é stato chiesto di realizzare 11 disegni per illustrare agli abitanti dei quattro governatorati in cui opera il progetto Jasmin le precauzioni da osservare per debellare il contagio da Coronavirus: dal lavarsi spesso le mani all'indossare la mascherina nei posti pubblici al chiuso».

imp_9-2

«La campagna é partita da tre giorni ed é giá stata vista da piú di centomila persone sulla pagina Facebook di CEFA Tunisie, che é la prima a lanciare quotidianamente i disegni inediti al ritmo di due al giorno, uno in francese e uno in tunisino. Come disegnatore il mio impegno é stato, lavorando molto sulla documentazione, quello di ricreare l'ambiente e la quotidianitá in Tunisia, rispettando usi e costumi del paese, cercando di non apparire troppo come un occhio estraneo alla situazione reale del paese».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • «Dov’è la felicità? È molto lontana, è vicino a Padova», il meme diventa virale

  • Tragedia nella Bassa: bimba di un anno e mezzo muore investita dal nonno

  • Frontale tra una Punto e un furgoncino: 17enne padovana perde la vita

  • Crisanti smentisce Zaia: «Il modello Veneto è merito dell'Università di Padova»

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento