Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità

Rinviata l’entrata in vigore del blocco dei veicoli Euro4 Diesel

La Regione Veneto, con decreto in via di pubblicazione, ha recepito l'accordo con il Ministero prorogando lo slittamento del blocco dei suddetti veicoli fino al mantenimento dello stato di emergenza da Covid-19

Il ministro Costa ha risposto alle sollecitazioni delle Regioni dell’Accordo di Bacino Padano confermando il rinvio dell’entrata in vigore dei blocchi dei veicoli Euro4 Diesel. 

Rinvio

La Regione Veneto, con decreto in via di pubblicazione, ha recepito l'accordo con il Ministero prorogando lo slittamento del blocco dei  suddetti veicoli fino al mantenimento dello stato di emergenza da Covid-19. Rimane quindi invariato il contenuto dell’ordinanza comunale.  Afferma Chiara Gallani, assessore all'ambiente: «Bene che finalmente ci sia chiarezza in merito. Negli ultimi giorni i Comuni avevano grosse difficoltà dettate dall’incertezza. Il ministro Costa ha anche accolto l’impegno delle Regioni nell’individuare ulteriori misure da mettere in campo da subito per rispondere alla drammatica situazione della qualità dell’aria nella pianura padana, ma ad oggi ancora attendiamo che queste misure siano condivise con i territori e i cittadini e che siano specificati gli strumenti con cui attuarle. Si potrebbe ad esempio partire dall’allungare l’accordo fino al 30 aprile, per quanto sappiamo bene che aprile è un mese meno problematico per l’inquinamento rispetto a quelli invernali. Allo stesso modo si potrebbe anticipare l’entrata in vigore in autunno, così da guadagnare due mesi. Così come importante sarebbe agire su tutto il territorio regionale, senza lasciare soli i Capoluoghi di Provincia ad adottare misure non recepite dai Comuni circostanti. Inoltre sarebbe necessario intervenire in maniera chiara e concreta sugli impianti termici: ad oggi manca ancora il registro aggiornato per i controlli sulle biomasse e una seria politica disincentivante. Come Comune agiamo sempre in rete con gli altri Capoluoghi, nel rispetto dell’accordo, quindi continuiamo con i provvedimenti entrati in vigore ad ottobre senza modificare l’ordinanza. Come ho già avuto modo di dire certamente questa non è una soluzione ottimale per la nostra aria ma la situazione pandemica rende alcune scelte purtroppo necessarie».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinviata l’entrata in vigore del blocco dei veicoli Euro4 Diesel

PadovaOggi è in caricamento