18,9 milioni dal Fondo nazionale, 38,2 milioni dalla Regione: "ossigeno" per nidi e scuole d'infanzia

Tutte le risorse destinate al Veneto per il 2020 dal Fondo nazionale per nidi e scuole d’infanzia andranno a coprire gli stipendi degli operatori e le spese di gestione delle strutture per 0-6 anni

Tutte le risorse destinate al Veneto per il 2020 dal Fondo nazionale per nidi e scuole d’infanzia andranno a coprire le spese di gestione delle strutture per 0-6 anni.

Stipendi e spese di gestione

In considerazione degli effetti dell’emergenza Covid, che ha imposto la sospensione delle attività dei servizi educativi e di istruzione, i 18,9 milioni del Fondo nazionale non andranno a finanziare nuove costruzioni, ristrutturazioni o interventi di messa a norma, né spese per la formazione del personale, ma solo gli stipendi degli operatori e le spese di gestione delle strutture: è quanto hanno concordato l’assessore regionale alla Sanità e al Sociale Manuela Lanzarin, insieme all’Ufficio scolastico regionale, Fism veneto, Assonidi e Aninsei in merito al riparto annuale del fondo nazionale per il sostegno dei servizi educativi 0-6 anni. Dichiara l'assessore Lanzarin: «Sulla base di questo criterio condiviso la Regione Veneto ha provveduto al riparto ai Comuni, che trasferiranno il contributo statale alle circa duemila strutture beneficiarie, tra nidi, micronidi e materne paritarie, frequentate da oltre 100 mila bambini (76 mila nelle scuole d’infanzia e 24 mila nei nidi e micronidi). Le gravi difficoltà che il sistema dei servizi e delle scuole per l’infanzia sta affrontando a causa del lockdown e delle nuove regole per la riapertura impongono di concentrare le risorse in modo da riuscire a garantire la gestione ordinaria delle strutture. Ricordo che la Regione Veneto, per parte propria, integra il Fondo nazionale con 38,2 milioni di euro, equamente ripartiti tra nidi e materne».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Veneto

Aggiunge l'assessore Lanzarin: «Il Veneto è l’unica regione in Italia dove 4 bambini su 10 in età 0-6 anni frequentano un nido o una materna paritaria. Ed è l’unica Regione che finanzia con risorse proprie le spese di gestione di queste scuole in percentuale quasi doppia rispetto a quanto paga lo Stato. L’intesa Stato-Regioni impegna le Regioni a un cofinanziamento ‘pari ad almeno il 30 per cento delle risorse assicurate dallo Stato’. In Veneto, invece, il rapporto è invertito: la Regione si fa carico di circa il 67 per cento del contributo pubblico a nidi e materne, mentre la quota del Fondo nazionale per il sistema integrato non arriva al 33 per cento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento