rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Attualità Cittadella

Sicurezza idraulica, importante intervento del Consorzio Bonifica Brenta sulla Roggia Munara

La canalizzazione su cui intervenire si estende per una lunghezza totale di oltre sei chilometri, tre per ogni senso di marcia del tratto di Strada Regionale 53 tra i comuni di Cittadella e Fontaniva

In questo periodo in cui il Consorzio di Bonifica Brenta è dedicato al massimo alla gestione dell’irrigazione, non manca attenzione e impegno per mantenere i canali nelle condizioni migliori affinché essi siano pronti ad affrontare anche i momenti di criticità opposta, in caso di eventi meteorici intensi.

Anbi

A questo proposito, proprio in questi giorni l’ANBI (Associazione nazionale dei Consorzi di bonifica) ha espresso un monito, che si riporta qui di seguito: “Concentrati sulle gravi conseguenze della siccità e distratti dalle cronache del periodo, non si percepisce l'altra faccia della medaglia idrica… Il territorio italiano, oggi più che mai, è ad altissimo rischio idrogeologico, schiacciato tra un'inarrestabile cementificazione, pari ad una media annuale di 77 chilometri quadrati, ed un suolo inaridito dalla lunga assenza di piogge, che lo rende impermeabile ad improvvisi rovesci, accentuando il fenomeno del ruscellamento. Dobbiamo essere consci di questa situazione di incombente pericolo”.

Roggia Munara

In particolare, proprio approfittando della ridotta portata, per cui le acque delle rogge Nuova, Celeste, Vallierana Michela e Michela vengono completamente utilizzate a fini irrigui e quindi non recapitano nella roggia Munara (di cui sono affluenti), il Consorzio sta eseguendo un intervento di risagomatura della stessa roggia Munara. La canalizzazione su cui intervenire si estende per una lunghezza totale di oltre sei chilometri, tre per ogni senso di marcia del tratto di Strada Regionale n° 53 tra i comuni di Cittadella e Fontaniva. Il canale infatti è suddiviso in due rami paralleli che fiancheggiano la strada. Considerando che la viabilità in esame normalmente è caratterizzata da traffico molto intenso, è a due corsie una per senso di marcia ed è priva di corsie laterali d’emergenza, il Consorzio ha voluto programmare i lavori proprio nelle giornate a cavallo di ferragosto per aumentare la sicurezza sia del proprio personale che esegue l’intervento, sia per gli automezzi in transito. L’intervento di diserbo meccanico è propedeutico al risezionamento ed espurgo al fine di liberare la sezione idraulica dalla crescita della vegetazione spontanea, particolarmente sviluppatasi a seguito della caldissima stagione che stiamo vivendo. In tal modo verrà favorita anche una maggior visibilità. Vengono impiegate, in abbinata, due macchine del parco mezzi consortile: un decespugliatore Energreen per lo sfalcio e un escavatore gommato per l’espurgo, oltre al personale addetto alla segnaletica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza idraulica, importante intervento del Consorzio Bonifica Brenta sulla Roggia Munara

PadovaOggi è in caricamento