«Nessun anticipo, i saldi estivi inizieranno il primo agosto»: la puntualizzazione

«Non abbiamo previsto alcuna anticipazione della data di avvio dei saldi. Dopo aver sentito la volontà delle categorie economiche e degli imprenditori ho deciso di non anticipare tale data e di lasciarla al primo agosto come annunciato a suo tempo»

«Non abbiamo previsto alcuna anticipazione della data di avvio dei saldi. Dopo aver sentito la volontà delle categorie economiche e degli imprenditori ho deciso di non anticipare tale data e di lasciarla al primo agosto come annunciato a suo tempo. Questo perché ritengo che sia un mio preciso dovere ascoltare il territorio e farmi portavoce delle esigenze e delle istanze di chi lavora quotidianamente a contatto con la gente»: così l’assessore regionale allo sviluppo economico, Roberto Marcato, spiega che la Regione del Veneto conferma l’avvio dei saldi dal primo agosto come fissato a suo tempo nella fase successiva alla pandemia da Covid-19, in accordo con gli operatori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Saldi estivi

La precisione risulta necessaria dopo il dibattito emerso nei giorni scorsi a livello nazionale nel quale la Regione Campania aveva chiesto la possibilità di anticipare la data all’inizio di luglio, come di norma. Aggiunge l'assessore: «Abbiamo ricevuto comunicazione da Confesercenti Veneto, Confcommercio Veneto - Federazione Moda Italia e Federdistribuzione che confermano di essere favorevoli all’avvio dei saldi il 1 agosto, volontà che la Regione conferma. Ricordo che la data del primo agosto era stata il frutto di un lungo confronto con le Regioni al fine di dare l’uniformità che i commercianti ci hanno sempre chiesto. Nel periodo dell’emergenza abbiamo avuto modo di confrontarci quotidianamente con le categorie economiche, con i commercianti in particolare che hanno subito un calo delle attività e dei consumi anche dopo la fase di lockdown. Dal confronto costante si è rafforzata la collaborazione che ha portato alla definizione del 1 agosto. Data che confermiamo per andare incontro alle esigenze di un settore, quello del commercio, che ha necessità di riprendersi al più presto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «La nostra super Bubi ha guadagnato un passaggio per il Paradiso»: Lavinia ci ha lasciati

  • Due padovane in difficoltà lungo la Strada delle 52 Gallerie: interviene il soccorso alpino

  • Coronavirus, positivi 5 bambini del centro estivo e 8 ragazzi tornati dalla vacanza in Croazia

  • Violento schianto contro il palo della luce: guidatrice trasportata in ospedale

  • Mancato utilizzo della mascherina: chiusi per 5 giorni cinque bar della città

  • Zaia, nuova ordinanza: «Tampone obbligatorio per chi rientra dall'estero in Veneto»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento