Attualità San Giorgio delle Pertiche

Aperyshow 2024: le donazioni finanzieranno sei progetti

Nell'edizione che si è svolta tra il 25 e il 30 aprile si sono registrati 147mila visitatori. Il sindaco Daniele Canella: «La macchina organizzativa è stata impeccabile e i fondi raccolti sono la testimonianza »concreta dell’impegno degli organizzatori»

Si è tenuta oggi 10 luglio nella sala comunale del comune di San Giorgio delle Pertiche la cerimonia di donazione del ricavato destinato alla beneficenza durante l’edizione 2024 di Aperyshow. La cifra totale donata è di 180.500 euro e sarà distribuita tra 40 associazioni del territorio: dai volontari delle parrocchie ai gruppi giovanili e per gli anziani, tra le associazioni ci sono volontari che operano in ogni ambito. La consegna del maxi assegno è avvenuta alla presenza degli organizzatori e dei rappresentanti delle associazioni e degli enti coinvolti nel progetto. 

Record di presenze

È questo il risultato più importante portato a termine con l’evento, una delle maratone solidali tra le più famose d’Italia, l’“Aperyshow Charity Event”, che si è svolta ad Arsego, nel Padovano, dal 25 al 30 aprile con il record di presenze di sempre: oltre 147mila partecipanti. Cinque giorni di musica e divertimento che hanno visto alternarsi sui palchi centinaia di artisti nazionali ed internazionali sugli oltre trentamila metri quadri dell’area. Per quanto riguarda gli esiti della donazioni, saranno sostenuti in particolare sei progetti. La restante parte della cifra è stata divisa tra le associazioni che a vario titolo hanno partecipato all’evento. 

I progetti

I sei progetti principali sono quelli portati avanti da Viviautismo, organizzazione con sede a Padova che opera a Villa Berta e si occupa della sensibilizzazione sui temi dell’autismo. Sempre a Padova ha sede la Fondazione Ometto, che finanzia lo sviluppo della ricerca scientifica sul Glioblastoma e ha avviato il progetto “Piccolo Principe” nel 2022 in ricordo di Carlo Alberto Conte, giovanissima promessa delle Fiamme Oro venuto a mancare per arresto cardiaco. L’obiettivo è la donazione, installazione e 
formazione all’uso di defibrillatori nelle aree verdi e nelle scuole per un tempestivo soccorso; ma anche la sensibilizzazione. A Jesolo, nel Veneziano, opera invece Fondazione Solo per Te con lo scopo di migliorare la qualità di vita di bambini affetti da gravi patologie e delle loro famiglie. C’è poi, ancora nel Padovano, la Onlus “Braccio di Ferro”, che sostiene i bambini con problematiche oncologiche, di gravi malattie e di dolori. Ma non solo associazioni. Tra i progetti sostenuti da Aperyshow c’è anche l’acquisto di un mezzo per il trasporto sociale nel comune di San Giorgio delle Pertiche e il sostegno al progetto che prevede la costruzione del nuovo parco giochi, inclusivo, sempre nel territorio del comune ospitante l’evento.

Il commento

Il sindaco di San Giorgio delle Pertiche, Daniele Canella, commenta così l’iniziativa: «La macchina organizzativa è stata impeccabile e i fondi raccolti sono la testimonianza concreta dell’impegno degli organizzatori - abbiamo lavorato tanto, ma abbiamo anche fatto molto del bene a chi opera nel territorio da volontario. Ringrazio tutti quelli che hanno partecipato al progetto, le forze pubbliche e polizia locale e protezione civile per la pianificazione e gestione». Riccardo Checchin, portavoce degli organizzatori di Aperyshow, rilancia all’anno prossimo. «Siamo orgogliosi di come si è sviluppato l’evento, che ogni anno vediamo crescere sempre di più - ha detto - ringraziamo ancora una volta gli artisti,  i volontari e le forze dell’ordine , assieme a tutti coloro che hanno lavorato per aiutarci a coltivare il nostro sogno: la musica unisce e grazie ad essa  si può fare solidarietà. Annunciamo infine le date per Aperyshow 2025: sei giornate di musica e solidarietà dal 24 aprile al primo maggio, 
ricordando che uniti si può».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aperyshow 2024: le donazioni finanzieranno sei progetti
PadovaOggi è in caricamento