rotate-mobile
Attualità Saonara

Abuso d'ufficio: assolto il vicesegretario comunale di Saonara

Oggi primo dicembre in tribunale a Padova è finito l'incubo giudiziario di Stefano Miola. Assieme al fratello Filippo, legale rappresentante della ditta Array System, era accusato di aver dato al familiare incarichi di assistenza informatica al comune di Saonara per un importo di 100mila euro

Oggi primo dicembre in tribunale a Padova è finito l'incubo giudiziario di Stefano Miola. «Assolto con formula piena perchè il fatto non sussiste», con questa nettissima pronuncia odierna dei giudici del tribunale di Padova, si chiude l’annosa vicenda giudiziaria di Stefano Miola, vice segretario comunale a Saonara ed ex assessore del comune di Galzignano Terme, accusato, assieme al fratello Filippo, legale rappresentante della ditta Array System, del reato d’abuso d’ufficio continuato, per aver dato allo stesso fratello incarichi di assistenza informatica al comune di Saonara per un importo di 100mila euro in sette anni. Incarichi fiduciari sotto i 40mila euro per evitare la gara prevista dalla legge. I giudici hanno condiviso in pieno la tesi dei difensori dei fratelli Miola, che hanno dimostrato come non solo non c’è stato alcun 
illecito guadagno da parte della Array System di Grisignano di Zocco (Vicenza) ma addirittura le prestazioni prestate era remunerate al puro prezzo di costo, consentendo al comune di Saonara un risparmio effettivo di costi calcolabile attorno al 50% di quanto pagato dallo stesso Comune.

Le reazioni

Il sindaco di Saonara Michela Lazzaro, subito dopo la sentenza di assoluzione ha dichiarato: «E’ una grande gioia per me, per l’intera giunta ed i consiglieri di maggioranza. Personalmente non ho mai nutrito il minimo dubbio sull’onestà e correttezza di Stefano Miola, che ho apprezzato in questo primo anno da sindaco, ma che già avevo avuto modo di constatare nei cinque anni precedenti guidati dal sindaco Walter Stefan. Finisce per lui - ha rimarcato - un vero e proprio periodo di accanimento giustizialista, con tentativo di processo sommario anche in pieno consiglio comunale da parte di alcuni consiglieri di opposizione, che spero vogliano ora pubblicamente scusarsi con Stefano Miola e con la cittadinanza per quanto arrogantemente espresso negli ultimi consigli comunali». L’indagine, partita dalle accuse di un ex consigliere comunale di minoranza, è durata circa cinque anni, per buona parte svolta durante l’amministrazione guidata dall’ex sindaco Walter Stefan che ha puntualizzato: «Sono molto soddisfatto di questa assoluzione con formula piena di Stefano Miola, che ho avuto come collaboratore fidato e prezioso per dieci anni. Nonostante i tanti e ripetuti tentativi di cercare reati nel nostro decennale lavoro, anche con questa chiarissima sentenza viene confermata la nostra correttezza amministrativa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abuso d'ufficio: assolto il vicesegretario comunale di Saonara

PadovaOggi è in caricamento