Settimane verdi per i bambini: l’appello per aiutare le fattorie didattiche della provincia

Cia raccoglie le richieste degli imprenditori agricoli e scrive una lettera alla Regione Veneto

Luca Trivellato, vicepresidente Cia Padova

«Le 54 fattorie didattiche della provincia sono pronte ad organizzare le settimane verdi per i bambini, con tutte le misure di sicurezza del caso». Luca Trivellato, vicepresidente Cia Padova, titolare dell’azienda agricola La Masseria di Polverara, lancia un appello alle Istituzioni competenti.

La lettera

Lunedì 27 aprile Cia Veneto ha inviato una lettera al presidente della Regione, Luca Zaia, e agli assessori regionali Federico Caner, Elena Donazzan, Manuela Lanzarin e Giuseppe Pan chiedendo di avviare a stretto giro un confronto sull’argomento. «Nella nostra Regione vi sono trecento fattorie didattiche – sottolinea Cia – Tutte chiuse a motivo del covid 19. In prospettiva, durante i mesi estivi offrono un servizio essenziale alle famiglie in termini di sostegno e crescita educativa dei loro figli. Siamo consapevoli che vi sono molte problematiche da affrontare in questo periodo; tuttavia, riteniamo sia opportuno avviare un dialogo, assieme agli enti competenti, sulla ripresa delle attività». A maggior ragione perché queste sono svolte in ampi spazi all’aperto, mentre gli operatori sono costantemente aggiornati e formati.

Un aiuto alle famiglie

«Lo scorso 17 aprile, in occasione di un tavolo verde che si è tenuto in Regione – osserva il direttore di Cia Padova, Maurizio Antonini – abbiamo fatto presente le difficoltà del settore. L’auspicio è che non si perda quanto di buono è stato realizzato fin d’ora da queste strutture”. Nei giorni scorsi, peraltro, 62 aziende agricole “didattiche” hanno inviato una missiva a Palazzo Ferro Fini, e alla Cia, chiedendo una soluzione condivisa. “Raccogliamo il loro invito – continua il direttore Antonini – in quanto portano avanti una funzione sociale fondamentale, soprattutto in vista della ripresa di buona parte delle attività produttive, il prossimo 4 maggio. Con le mamme e i papà al lavoro, e le scuole chiuse fino a settembre, serve trovare un’alternativa di qualità per i bambini in età scolare”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le attività per i bambini

Nelle settimane verdi sono coinvolti potenzialmente oltre mille bimbi in tutta la provincia, per una copertura oraria che solitamente va dalle 8 alle 17. “Predisponiamo laboratori ad hoc – aggiunge Trivellato – e attività manuali quali la raccolta delle uova. Spazio, inoltre, alla piscina e all’aiuto compiti. Desideriamo venire incontro alle esigenze dei nuclei famigliari».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto tornando a casa, diciottenne Padovano perde la vita

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • Coronavirus, Zaia: «Stiamo iniziando a entrare nel vivo della battaglia»

  • Il miglior panettone del mondo si trova alla pasticceria Estense: Francesco Luni vince l’oro assoluto

  • «Non ho la mascherina perché non riconosco la legge italiana»: scatta la multa di 400 euro

  • Crisanti lascia Padova e va allo Spallanzani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento