Attualità

Il sindaco Giordani: «I negazionisti in Prato hanno offeso tutta la città»

«Un'offesa per Padova stessa, città di scienza, città che si è mostrata coesa nel difendersi con i comportamenti corretti, città dove il buonsenso la fa da padrone e non c’è spazio per chi, negando le evidenze, mette a rischio, nel concreto, la salute di tutti noi»

Non è affatto piaciuto il mega assembramento organizzato dal Movimento 3 V in Prato della Valle: «Quello che è accaduto ieri in Prato della Valle rappresenta un'offesa alle migliaia di cittadini padovani che hanno sofferto gravemente e stanno soffrendo a causa del coronavirus, rappresenta un'offesa per tutti i medici, gli scienziati, gli operatori sanitari e i volontari che hanno combattuto e continuano a combattere a loro rischio questa tremenda pandemia, rappresenta infine un'offesa per Padova stessa, città di scienza, città che si è mostrata coesa nel difendersi con i comportamenti corretti dei padovani, città dove il buonsenso la fa da padrone e non c’è spazio alcuno per chi, negando le evidenze, mette a rischio, nel concreto, la salute di tutti noi»

Appello

Giordani poi si rivolge direttamente ai cittadini: «Faccio un appello a tutte le padovane e a tutti i padovani: dobbiamo continuare con la linearità e la coerenza dei nostri comportamenti ad essere un esempio di prevenzione e coesione sociale. Negare il virus è una pericolosa follia, combatterlo assieme è, l’unico modo per uscirne più forti». 

Libertà di stampa

«Un grazie - ha poi concluso il Sindaco - alle forze dell'ordine per la professionalità con cui hanno contenuto e gestito questo fenomeno evitando che le cose degenerassero, e un monito a non cercare mai, in nessun modo, di limitare la libertà di stampa con comportamenti non consoni». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Giordani: «I negazionisti in Prato hanno offeso tutta la città»

PadovaOggi è in caricamento