Covid, sos animali: il sindaco si attiva per evitare l'abbandono di cani e gatti

Alessandro Bolis, sindaco di Carmignano: «I cittadini saranno invitati a donare alimenti per gli animali che potranno essere lasciati in appositi contenitori nei negozi»

Il grado di civiltà di una nazione si misura dal modo con cui vengono trattati gli animali: ne è convinto il Sindaco di Carmignano di Brenta, Alessandro Bolis, che in tempi di Coronavirus si preoccupa anche del benessere degli animali d’affezione, sempre più parte importante della vita delle famiglie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Abbandoni di cani e gatti

«In questo periodi di emergenza sanitaria si sta riscontrando sul nostro territorio così come in tutta l’Alta Padovana un incremento di casi di abbandono di cani e gatti – spiega Bolis – Questo è dovuto non solo all’errata convinzione che gli animali siano vettori di infezione, ma anche ai problemi economici che si trovano ad affrontare molte famiglie, che rendono più difficile prendersi cura degli animali di casa, curarli e nutrirli a sufficienza. Abbiamo così deciso di avviare un progetto di raccolta di alimenti da consegnare alle famiglie in difficoltà, attraverso i supermercati e i negozi di Carmignano di Brenta». «I cittadini saranno invitati ad acquistare e donare alimenti per gli animali d’affezione che potranno essere lasciati in appositi contenitori nei negozi di Carmignano – spiega l’asessore alla tutela e difesa degli animali e servizi veterinari Andrea Bombonati - Due volontari del progetto "Una comunità che si prende cura" si preoccuperanno di consegnare a domicilio quanto raccolto a chi ne farà richiesta al numero 800 642121 disponibile dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12». Inoltre, per garantire le cure agli animali, il comune sta predisponendo una bozza di convenzione che coinvolgerà ambulatori veterinari che offrano reperibilità o apertura 24 ore su 24 per attività di pronto soccorso gratuite e tariffe agevolate per le altre prestazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • «Dov’è la felicità? È molto lontana, è vicino a Padova», il meme diventa virale

  • Tragedia nella Bassa: bimba di un anno e mezzo muore investita dal nonno

  • Frontale tra una Punto e un furgoncino: 17enne padovana perde la vita

  • Crisanti smentisce Zaia: «Il modello Veneto è merito dell'Università di Padova»

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento