rotate-mobile
Attualità

Sotto il Salone si paga 100mila euro in più di affitti, Innocenti: «Reinvestiamoli nel mercato»

L'ex candidato sindaco: «Servirebbe anche ripristinare il bus Diretto Piazze, soppresso durante la fase più dura della pandemia e da allora mai ripartito»

Con la messa al bando degli spazi del Sotto Salone, nella primavera scorsa, il Comune ha visto aumentare i ricavi legati agli affitti di circa 100.000 euro. Lorenzo Innocenti, candidato sindaco alle passate elezioni con la civica TornaPadova e ora vicino al Terzo polo di Renzi e Calenda, lancia allora una proposta su come destinare tale somma aggiuntiva.

La proposta

«L'ideale sarebbe riuscire a mantenere qui i soldi, reinvestendo tale denaro nello stesso Sotto Salone. Da capire se a livello burocratico sia possibile, ma varrebbe davvero la pena verificare - dice Innocenti - .Il mercato coperto più antico d'Europa rappresenta infatti un valore aggiunto incredibile per la nostra città, a livello culturale ancora prima che commerciale, ma da tempo è in sofferenza. Sono decine le attività che hanno chiuso negli ultimi anni e i commercianti in attività sottolineano spesso l'urgenza di lavori di ammodernamento».

Diretto piazze

«Un primo intervento che credo importante è il ripristino del bus Diretto Piazze, soppresso durante la fase più dura della pandemia e da allora mai ripartito. Lì c'è un problema più ampio legato a Bus Italia e alla scarsità di autisti, ma appunto i soldi in più potrebbe aiutare a sbloccare la situazione - chiude Innocenti - .Un secondo intervento riguarda i bagni di Piazza delle Erbe e di via Pietro d'Abano, che sono di fatto i servizi del mercato e che andrebbero risistemati. Infine qualche piccolo intervento di sistemazione e abbellimento delle botteghe, dalle saracinesche all'illuminazione, alla segnaletica».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sotto il Salone si paga 100mila euro in più di affitti, Innocenti: «Reinvestiamoli nel mercato»

PadovaOggi è in caricamento